Emergenza profughi, i sindaci al Prefetto: "Ristabilire gli equilibri nel territorio"

I sindaci dell'unione della Valle del Savio forte preoccupazione su quanto sta avvenendo nel territorio dell'Unione Valle Savio ed in particolare nel Comune di Cesena".

Accoglienza dei profughi nel cesenate: i sindaci dell'Unione della Valle del Savio (Paolo Lucchi, Cesena; Marco Baccini, Bagno di Romagna; Luigino Mengaccini, Sarsina; Fabio Molari, Montiano; Monica Rossi, Mercato Saraceno; e Enrico Salvi, Verghereto) hanno scritto una lettera al prefetto di Forlì-Cesena, Fulvio Rocco De Marinis, per "evidenziare la nostra forte preoccupazione su quanto sta avvenendo nel territorio dell’Unione Valle Savio ed in particolare nel Comune di Cesena".

"In base alla convenzione per l’accoglienza sottoscritta da codesta Unione con la Prefettura, sono attualmente accolte in territorio dell’Unione 217 persone, distribuite in 17 strutture e quindi “allocate” mediante l’unico metodo per noi sostenibile, ovvero quello dell’accoglienza diffusa ed equilibrata - affermano i primi cittadini -. Ad esse, purtroppo, deve aggiungersi un numero elevato di profughi, che secondo quanto da voi dichiarato è pari a 77, accolti dall’associazione Croce Oro, in rapporto diretto con voi in due sole strutture, una a Macerone e l’altra a San Carlo".

"La nostra preoccupazione in merito deriva dall’elevata concentrazione di persone in due sole unità immobiliari e dal fatto che non ci risulta siano impiegate, come invece accade per coloro che sono accolti nelle altre 17 strutture del territorio, in mansioni di piccolo volontariato e in attività di integrazione con le comunità circostanti - continuano i sindaci -. Lei capirà bene come una simile accoglienza stia destando anche tensioni fra i residenti delle zone limitrofe e richieste di chiarimenti da parte dei relativi Consigli di Quartiere. Sempre secondo quanto emerso lo scorso mercoledì in Prefettura, attualmente la nostra Unione dei Comuni è quella che sta accogliendo di più in ambito provinciale: 294 profughi in 6 Comuni a fronte dei 372 accolti nei 15 comuni del forlivese e dei 129 nei 9 comuni dell’Unione Rubicone Mare".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Calcolando, come evidenziato sempre in occasione della citata riunione, il numero dei profughi sul numero dei Comuni, la media dell’Unione Valle Savio è di 48.5, quella dell’Unione forlivese di 24.8 e quella del Rubicone di 14.33 - concludono -. In considerazione del coordinamento dell’attività di accoglienza dei profughi in capo alle Prefetture, chiediamo, quindi, che venga ripristinato l’equilibrio fra i territori delle tre Unioni, attraverso il coinvolgimento dei Comuni che non stanno accogliendo e il conseguente ridimensionamento delle accoglienze nel territorio dell’Unione Valle Savio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Coronavirus, impennata di contagi nelle ultime 24 ore: la provincia tocca quota 100

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento