rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Cronaca Bagno di Romagna

Emergenza furti a Bagno: convocato il tavolo delle forze dell'ordine

Si è tenuto sabato mattina presso l’Ufficio del Sindaco di Bagno di Romagna un incontro con rappresentanze delle locali Forze dell’Ordine sul tema dei furti che hanno colpito nella passata settimana alcune abitazioni nei centri residenziali del Comune

Si è tenuto sabato mattina presso l’Ufficio del Sindaco di Bagno di Romagna un incontro con rappresentanze delle locali Forze dell’Ordine sul tema dei furti che hanno colpito nella passata settimana alcune abitazioni nei centri residenziali del Comune.  All’incontro, che è stato convocato con urgenza dal Sindaco Marco Baccini per organizzare e coordinare le azioni di controllo e contrasto contro i furti, erano presenti il Comandante della Stazione di Polizia stradale Massimo Bragagni, il Maresciallo della Stazione del Comando dei Carabinieri Tiziano cardinali, la Comandante del Servizio di Polizia Municipale Tina Valbruzzi e Thomas Masciovecchio per il Corpo Forestale.

“Ho ritenuto necessario convocare con urgenza il Tavolo delle Forze dell’Ordine al fine di attivare un coordinamento delle attività per il contrasto ai furti che in questi giorni hanno colpito le abitazioni di alcuni cittadini di San Piero e Bagno”, riferisce il Sindaco. 

“Nella scorsa settimana, infatti, nel nostro Comune si sono verificati 5 furti e 2 tentati furti. I furti si sono ripetuti con modalità identiche, ovvero tramite la forzatura di finestre o porte, nella fascia oraria compresa tra le 17.00 e le 20.00, con tempi di azione di pochissimi minuti e mirati a sottrarre oro o denaro contante”. 

“Sin dopo i primi furti, Carabinieri, Polizia stradale e Polizia Municipale si sono attivati per monitorare il territorio con postazioni di controllo sia alle porte dei centri cittadini che nei centri abitati  per verificare l’ingresso di mezzi sospetti. La Forestale si è concentrata invece su un maggiore controllo delle zone rurali”. 

“Si è deciso di rafforzare ulteriormente i controlli nel corso delle prossime settimane, anche attraverso azioni in borghese. Abbiamo inoltre convenuto – aggiunge il Sindaco – di posizionare telecamere mobili in dotazione della Polizia Municipale in posizioni strategiche dei centri abitati per monitorare i passaggi sia dei mezzi che dei pedoni”.

“In aggiunta, si è convenuto di ispezionare le videoriprese dei sistemi di sorveglianza degli istituti bancari e delle attività pubbliche che ne sono dotate per ricercare ulteriori elementi di indagine che potrebbero risultare preziosi nella ricerca dei criminali”.

“Preziose per le Forze dell’Ordine risultano essere le segnalazioni dei cittadini, che si sono intensificate in questi giorni e che sollecitiamo ulteriormente, invitando i cittadini a contattare telefonicamente ed in tempo reale i numeri di riferimento (112 Carabinieri e 113 Polizia Stradale) non appena percepiscano situazioni sospette”.

“Emerge sempre con maggior evidenza, infatti – continua il Sindaco – l’importanza di un’attività di prevenzione, che richiede  il necessario coinvolgimento della popolazione nello scambio delle informazioni e nella pronta segnalazione alle Forze dell’Ordine di atteggiamenti e presenze sospette. La pronta segnalazione da parte di un cittadino di un’auto sospetta, per esempio, ha permesso di sorprendere una banda di ladri a Forlì proprio in questi giorni”.  

“Lo scambio di informazioni e le segnalazioni dei cittadini risultano tanto più importanti in questa fase, dovendo fronteggiare un fenomeno che non è circoscritto al nostro territorio ma che sta colpendo un’area molto vasta che va da Cesenatico sino a Città di Castello”. 

“Su questo tema, tra l’altro, abbiamo tenuto una conferenza pubblica lo scorso mese di settembre con il coinvolgimento di esperti del settore, organizzata per presentare il progetto di “Controllo del Vicinato”, che mira a costituire una rete di comunicazione tramite chat telefoniche tra i cittadini e rappresentanti delle Forze dell’Ordine, finalizzata a attuare forme di controllo del territorio attraverso scambi di informazioni e segnalazioni in tempo reale e partecipato”.

“La conferenza, tuttavia, precisa il Sindaco, ha visto una scarsa partecipazione dei cittadini, ciò che non ha reso possibile l’immediata attivazione del progetto. La riproporremo a breve in modo da poter contare in un maggiore coinvolgimento”. 

“Nell’immediato, pertanto, chiediamo la massima collaborazione dei cittadini nell’adottare tutte le precauzioni ragionevolmente attuabili per constatare in via preventiva la possibilità di furti, partendo da una certa attenzione a ciò che ci circonda e segnalando alle Forze dell’Ordine in tempo reale ogni comportamento o presenza sospetti. Continueremo a coordinarci nell’ambio delle azioni adottate nel tentativo di eliminare in via immediata e definitiva questi fenomeni che stanno affliggendo i cittadini per tornare alla normale tranquillità sociale che caratterizza i nostri abitati". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emergenza furti a Bagno: convocato il tavolo delle forze dell'ordine

CesenaToday è in caricamento