menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Emergenza frane, il sindaco di Bagno fa il punto della situazione

“Stanzieremo una somma di circa 80mila euro per un primo set di interventi, che poi andremo a implementare ove necessario nel corso dell’anno”, dichiara il sindaco Baccini

Passata l’emergenza neve, anche a Bagno di Romagna iniziano a contarsi i danni causati al patrimonio pubblico ed in particolare sulle strade per le numerose buche che si sono aperte e per le frane e smottamenti che stanno interessando diffusamente il territorio.

A fare il punto della situazione è lo stesso Sindaco che indica anche il piano di interventi al quale sta lavorando insieme all’Ufficio Lavori Pubblici per riportare la situazione alla normalità.

“Le condizioni atmosferiche delle settimane della neve – spiega il Sindaco – hanno compromesso le nostre strade più che in altre occasioni. La combinazione tra neve, ghiaccio e pioggia, lo spargimento del sale e l’azione dei mezzi spazzaneve ha logorato le nostre strade, che si sono sfaldate più che in altre occasioni. Lo vediamo chiaramente sia nelle vie dei centri urbani che nelle strade extraurbane, che presentano numerose buche”. 

“E’ un fenomeno diffuso che sta interessando tutti i Comuni, così come il verificarsi si smottamenti e movimenti franosi. Proprio ieri mattina – comunica Marco Baccini – si è verificato uno smottamento nella strada della Valle, nella quale stiamo ultimando i lavori di ripristino del piano viabile e di un ponte causati da una precedente frana, e nel pomeriggio il distacco di un rilevante movimento franoso nei pressi del Mulino di Valbona, vicino a Poggio alla Lastra”. Siamo immediatamente accorsi in entrambi i luoghi per organizzare la messa in sicurezza, che a Valbona sono continuate fino a notte e andranno avanti anche oggi, con l’intervento dei Vigili del Fuoco, dei mezzi di spurgo e del nostro operatore locale Roberto Bardi, che è immediatamente intervenuto con i propri mezzi per arginare ulteriori cedimenti”.

“L’emergenza legata alla neve ha richiesto un enorme sforzo organizzativo ed economico, ma non può dirsi finita. Nei giorni scorsi, infatti, insieme ai tecnici del Comune – continua il Sindaco – abbiamo eseguito una serie di sopralluoghi nelle vie dei paesi ed ora stiamo organizzando un piano di interventi da avviare a primavera e che andrà avanti nel corso dell’anno per ripristinare i piani viabili per riportarli alla normalità”.

“Nell’immediato, stiamo procedendo con il rapido riempimento delle buche, nell’attesa che l’asfalto si asciughi, per poi avviare un programma di asfaltature secondo criteri e situazioni di priorità, che ha comunque come obiettivo un’azione generale, da attuarsi gradualmente anche in funzione delle risorse a disposizione. D’altra parte abbiamo da gestire oltre 140 Km di strade comunali è non è possibile intervenire su tutte, se non attraverso un programma progressivo, portato avanti ogni anno, ma che ora deve avere un’accelerazione a causa dei danni provocati dalla neve”.
 
“Stanzieremo una somma di circa € 80.000 per un primo set di interventi, che poi andremo a implementare ove necessario nel corso dell’anno, se non interverranno altre urgenze”, dichiara il Sindaco.

“Le strade rappresentano un’infrastruttura troppo importante per la residenzialità dei nostri cittadini e per la fruizione turistica del nostro territorio e non è più possibile procedere con interventi temporanei. L’obiettivo, quindi, è quello di eseguire interventi strutturati, dandosi delle priorità, ma con l’obiettivo di guardare alla qualità dell’esecuzione”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento