Elezioni della Rsu della sanità cesenate: Cisl primo sindacato, la Uil arriva seconda

Si tratta di una conferma: nel 2012 per la prima volta la CISL si era affermato come primo sindacato della ormai ex ASL di Cesena, in ragione dell’aumento delle sigle sindacali in corsa e della diminuzione del numero dei votanti

La CISL è il sindacato più rappresentativo nella sanità pubblica cesenate. Si sono chiuse le operazioni di voto per l’elezione delle RSU, Rappresentanze Sindacali Unitarie: la CISL ottiene la maggioranza dei voti fra i dipendenti che operano nel comprensorio Cesenate della nuova ASL Romagna. Si tratta di una conferma: nel 2012 per la prima volta la CISL si era affermato come primo sindacato della ormai ex ASL di Cesena, in ragione dell’aumento delle sigle sindacali in corsa e della diminuzione del numero dei votanti.
 

In questa tornata hanno partecipato al voto 1355 lavoratori su 2341 aventi diritto (57,88%), la lista Fp-CISL ha ottenuto 472 voti pari quasi al 35% dei consensi, aumentando il già consistente numero di voti ottenuto nella precedente tornata elettorale. Seconda sigla la Uil con 348 voti (25,7%), terzo il sindacato autonomo Nursing Up, con 240 voti (17,7%), quarta la Cgil con 231 voti (17%) e 20 voti in totale gli altri tre sindacati in lizza.
 

“Questi numeri confermano – dichiarano con soddisfazione Filippo Pieri segretario CISL Cesenate e Maria Antonietta Pedrelli responsabile comparto sanità – il radicamento della nostra organizzazione all’interno del comparto sanitario cesenate in un momento molto delicato per il settore dopo la costituzione della nuova ASL Romagna e la campagna di denigrazione nei confronti del sindacato degli ultimi mesi”. Per l’attribuzione dei seggi, bisogna aspettare i dati dei voti e delle preferenze di tutta l’ASL Romagnola al fine di verificare quali saranno i candidati che entreranno nella prima RSU della nuova ASL che sarà composta da ben 93 componenti in rappresentanza degli oltre 11.600 addetti.
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sulla stessa lunghezza d’onda il commento di Filippo Pieri, segretario della Cisl territoriale – che evidenzia come “con il voto si sia premiato l’atteggiamento responsabile e coraggioso della CISL. Nelle fasi difficili la tendenza è quella di radicalizzare la protesta, alzare i toni della polemica, senza preoccuparsi di portare a casa risultati. Noi abbiamo seguito una linea controcorrente, puntando sulla concretezza e sulla credibilità. Cresce il consenso e cresce la fiducia nel nostro operato e nella nostra proposta” conclude Pieri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Addio a Sergio Rossi, anche il 're' del calzaturiero tra le vittime del virus: "Una grande perdita"

  • "Creativo e perfezionista", ha portato la scarpa di San Mauro in tutto il mondo. Tanti ricordano Sergio Rossi

  • "Un giorno tristissimo", si è spento l'imprenditore dell'ortofrutta Daniele Brunelli

  • Stabile il rallentamento del virus (+12), si piange il 16esimo morto. In provincia oltre 1000 positivi

  • Caffè o spesa con bar e supermercati chiusi, una decina pizzicati dai Carabinieri

  • Il contagio si stoppa, zero nuovi casi ma due decessi. Un'altra vittima alla "Maria Fantini"

Torna su
CesenaToday è in caricamento