Elezioni regionali 2014 Emilia-Romagna, come si vota: informazioni su come esprimere voto e preferenza

Ecco le istruzioni per il voto per le elezioni regionali dell'Emilia-Romagna. Si vota in un solo giorno: domenica 23 novembre. I seggi sono aperti dalle ore 7 alle 23. L'elettore deve presentarsi al seggio con un documento di identità valido e la tessera elettorale

Ecco le istruzioni per il voto per le elezioni regionali dell'Emilia-Romagna. Si vota in un solo giorno: domenica 23 novembre. I seggi sono aperti dalle ore 7 alle 23. L’elettore deve presentarsi al seggio con un documento di identità valido e la tessera elettorale. Chi non ha la tessera o l’ha smarrita può richiederla all’ufficio elettorale del comune di residenza.

Il voto può andare al candidato presidente o all lista. E' ammesso il voto disgiunto, vale a dire votare una lista diversa da quelle che appoggiano un determinato candidato presidente. Per l'Assemblea Legislativa (Consiglio regionale) l'elettore può esprimere anche il voto di preferenza fino a due candidati (purché si tratti di un uomo o una donna).

Per quanto attiene la modalità di voto, ciascun elettore può:

 -  votare a favore solo di una lista tracciando un segno sul simbolo; in tale caso il voto si intende espresso anche a favore del candidato presidente della Giunta regionale a essa collegato;

-  votare solo per un candidato alla carica di presidente della Giunta regionale tracciando un segno sul suo nome;

-  votare per un candidato alla carica di presidente della Giunta regionale, tracciando un segno sul  relativo nome, e per una delle liste a esso collegate, tracciando un segno sul simbolo di una di tali liste;

-   votare disgiuntamente per un candidato alla carica di presidente della Giunta regionale, tracciando un segno sul relativo nome, e per una delle altre liste a esso non collegate, tracciando un segno sul simbolo di una di tali liste.

Per quanto riguarda la preferenze, l'elettore può esprimere nelle apposite righe della scheda, uno o due voti di preferenza per un candidato a consigliere regionale, scrivendo il cognome (o il cognome e nome, obbligatorio nel caso di omonimia di cognome) del candidato o dei due candidati compresi nella stessa lista. Nel caso di espressione di due preferenze, esse devono riguardare un candidato uomo e un candidato donna della stessa lista, pena l'annullamento della preferenza messa in seconda posizione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bonaccini: "La regione torna 'gialla' da domenica. No al coprifuoco natalizio"

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Positivo al tampone e in attesa dell'esito, trovato cadavere in casa

  • Focolaio di Covid all'interno dell'ospedale, il sindaco: "Situazione di emergenza"

  • Coronavirus, tornano a salire i contagi nel Cesenate. E si piangono altre vittime

  • Terremoto avvertito nel cuore della notte: epicentro nella pianura forlivese

Torna su
CesenaToday è in caricamento