rotate-mobile
Lunedì, 4 Luglio 2022
Cronaca

La Provincia di Forlì-Cesena cambia volto, tutti i candidati del nuovo ente

Le liste sono state depositate e tra meno di un mese, il 12 ottobre, si voterà per l’elezione dei nuovi organi della Provincia di Forlì-Cesena. Non sarà una votazione aperta ai cittadini, come era in precedenza, ma una votazione tra sindaci e consiglieri comunali dei 30 comuni del territorio

Le liste sono state depositate e tra meno di un mese, il 12 ottobre, si voterà per l’elezione dei nuovi organi della Provincia di Forlì-Cesena. Non sarà una votazione aperta ai cittadini, come era in precedenza, ma una votazione tra sindaci e consiglieri comunali dei 30 comuni del territorio, si tratta di alcune centinaia di persone che sceglieranno al loro interno il nuovo Consiglio e il nuovo Presidente della Provincia. Questo perché le Province sono diventate organi di secondo livello.

Come preannunciato a livello nazionale, il M5S non parteciperà al governo delle Province riformate e quindi non sono state presentate liste di candidati. Ci sono, invece, due liste, una che fa riferimento al Pd e al centro-sinistra e l’altra ad un centro-destra allargato, con una formazione che va da Forza Italia al Nuovo Centro Destra alla Lega Nord e Fratelli d’Italia. Il Pd candida a Presidente il sindaco di Forlì Davide Drei, mentre nella lista del centro-destra non viene indicato un nome di presidente (ma il candidato più “autorevole” e di maggior esperienza è il sindaco di Modigliana Valerio Roccalbegni).

Ecco quindi i candidati: il Pd mette in campo i sindaci del Forlivese Nevio Zaccarelli (Bertinoro), Mauro Grandini (Forlimpopoli), Daniele Valbonesi (Santa Sofia), Marco Menghetti (Prremilcuore), Giorgio Frassineti (Predappio), Gabriele Zelli (Dovadola). Per il Cesenate candidati sono il sindaco di Mercato Saraceno Monica Rossi e per il resto tutti consiglieri comunali e non sindaci: Giuseppe Zuccatelli (Cesena), Emanuela Pedulli (Cesenatico), Franco Cedioli (Roncofreddo), Cristina Nicoletti (San Mauro Pascoli), Luciano Casali (Mercato Saraceno).

Il centrodestra candida per il Forlivese il sindaco di Modigliana Valerio Roccalbegni, unico tra i suoi sindaci in carica, con Massimo Venturi (Galeata), Savio Barzanti (Portico) e Fabio Fabbri (Meldola). Per il Cesenate Fabio Bandieri (Cesenatico), Daniel Casadei (Gatteo), Pierluigi Donini (Cesenatico), Cristiano Mauri (San Mauro Pascoli).

Spiccano le assenze di Massimo Bulbi, presidente uscente della Provincia e sindaco di Roncofreddo, quella di Paolo Lucchi, sindaco di Cesena, e dei sindaci di maggior rilievo del centro-destra, come Rosaria Tassinari di Rocca San Casciano e Roberto Buda di Cesenatico. Anche nelle fila del Pd cesenate la scelta evidente fatta è stata quella di non mandare in prima linea i sindaci.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Provincia di Forlì-Cesena cambia volto, tutti i candidati del nuovo ente

CesenaToday è in caricamento