Cronaca

Ricambio ai seggi: oltre 200 scrutatori saranno sorteggiati elettronicamente

Dalla prossima tornata elettorale, almeno 209 dei 402 scrutatori impegnati nei 98 seggi cesenati saranno designati per sorteggio, e di questi almeno uno su tre avrà meno di 30 anni.

Dalla prossima tornata elettorale, almeno 209 dei 402 scrutatori impegnati nei 98 seggi cesenati saranno designati per sorteggio, e di questi almeno uno su tre avrà meno di 30 anni. Non solo: si cercherà di riservare un terzo dei posti a persone in difficoltà economiche. Una parte dei partiti presenti in Consiglio comunale – finora si sono pronunciati in questo senso i gruppi di maggioranza: Pd, Sinistra per Cesena e Pde - ha espresso la volontà di non indicare più i nominativi di loro pertinenza.

Saranno invididuati con un sorteggio elettronico, e sarà riservata una quota agli under 30, condividendo così la proposta avanzata nel febbraio scorso dal Sindaco Paolo Lucchi, ed esaminata dalla Commissione Elettorale, di adottare nuove procedure per la designazione in modo da garantire un’assoluta imparzialità nell’affidamento dell’incarico e favorire una partecipazione significativa dei giovani. Per quanto riguarda i restanti gruppi, Pdl, Lega Nord, Udc e Liberaldemocratici per Cesena hanno indicato di non voler usufruire di tale modalità, mentre Cesena 5 stelle non ha ancora dato indicazioni precise al riguardo.

A ufficializzare la nuova impostazione è lo stesso Sindaco Paolo Lucchi con una comunicazione inviata ai capigruppo per fare il punto della situazione e, soprattutto, preannunciare i contenuti della lettera che l’ufficio elettorale spedirà nei prossimi a tutti gli oltre 3000 iscritti all’Albo degli scrutatori.

L’obiettivo di questa lettera è duplice. In primo luogo, si mira a scremare l’Albo (istituito nel 1989) dagli iscritti che non sono più interessati a svolgere tale funzione, invitando chi non fosse più disponibile a comunicare la rinuncia; questo per evitare forfait all’ultimo momento, che costituiscono sempre un aggravio nel complesso e delicato procedimento preparatorio delle elezioni, e che comunque possono essere ammessi solo “per gravi motivi”.

Contestualmente si vuole avvertire gli iscritti delle novità introdotte nella designazione degli scrutatori, indicando sinteticamente come si procederà. Si legge, infatti, nel testo: “Una quota significativa degli scrutatori (la cifra esatta degli scrutatori sorteggiati dipenderà dall’effettiva adesione anche dei restanti Gruppi, come si auspica l’Amministrazione) sarà designata dalla Commissione previo sorteggio che si terrà in seduta pubblica serale. Il sorteggio verrà effettuato con modalità elettronica (come avveniva prima del 2006) e dovrà garantire che almeno 1/3 degli scrutatori sorteggiabili sia under 30, 1/3 potrà riguardare cittadini iscritti all’albo che abbiano evidenziato situazioni economiche di necessità ed un 1/3 sarà sorteggiato tra i restanti iscritti nell’albo. Tra i sorteggiati si garantirà parità di genere (maschi-femmine) e al fine di garantire a tutti questa possibilità si è stabilito che chi verrà sorteggiato per una tornata elettorale non sarà sorteggiabile per quella successiva. Gli scrutatori dovranno infine prepararsi con un piccolo corso di formazione predisposto a cura dell’Ufficio Elettorale qualche giorno prima del voto in orario compatibile agli impegni di lavoro”.

Da ricordare, inoltre, che proprio in questi giorni – come prevede la legge - è in pubblicazione il manifesto per l’aggiornamento dell’Albo, e i cittadini interessati a iscriversi devono presentare domanda all’Ufficio Elettorale entro il mese di novembre, mentre per le cancellazioni c’è tempo fino a dicembre.

Dal canto suo, il Sindaco Lucchi, rivolgendosi ai capigruppo, sottolinea nuovamente le motivazioni che lo hanno spinto a proporre queste modifiche. “Voglio ribadire – scrive - che l’idea di introdurre il sorteggio preventivo degli scrutatori, in modo da aiutare i cittadini che versino in una situazione di difficoltà economica o l’idea di sorteggiare una quota parte di scrutatori tra i nostri ragazzi under 30, vuole introdurre maggiore trasparenza e maggiore attenzione ai cittadini e non viola certamente le competenze di designazione in capo alla Commissione Elettorale. Questa Amministrazione, non vuole imporre ad alcuno la “trasparenza”, ma è chiaro che i gruppi, di maggioranza o altri, che condividono questa impostazione, potranno presentarsi in Commissione con un elenco di proposte derivante da un sorteggio pubblico. I Gruppi che non condividono tale scelta, potranno continuare a designare per conoscenza diretta gli scrutatori”.

Qualche notizia sull’organizzazione delle sezioni elettorali a Cesena

Il territorio comunale di Cesena è attualmente suddiviso in 98 sezioni, per un corpo di iscritti alle liste elettorali pari a circa 78000 elettori.

Ogni ufficio elettorale sezionale è composto da un Presidente nominato dalla Corte d’Appello su designazione dell’Ufficio Elettorale e previa iscrizione in specifico Albo, da un segretario nominato dal Presidente, e da 4 scrutatori (sono tre per i referendum) designati dalla Commissione Elettorale Comunale.

Ad eccezione delle consultazioni referendarie, l’Ufficio Elettorale di Cesena impiega pertanto in ogni tornata 402 scrutatori, 103 Presidenti e 98 Segretari (comprendendo anche i 5 seggi speciali per la raccolta del voto nei luoghi di cura con più di 100 posti letto).

I componenti delle sezioni elettorali che prestano servizio in qualità di pubblici ufficiali durante le giornate di sabato, domenica e lunedì di votazione, sono cittadini selezionati all’interno di un Albo.

Le domande per l’iscrizione o la cancellazione, si ricevono a norma di legge nel mese di ottobre. L’iscrizione è permanente fino a che rimangono i requisiti.

Per iscriversi nell’Albo occorre avere i seguenti requisiti:

- essere elettore del Comune

- avere la licenza media

- non svolgere professioni incompatibili

A gennaio la Commissione Elettorale Comunale, composta da componenti del Consiglio comunale, di maggioranza e minoranza, delibera sulle domande di iscrizione e cancellazione.

L’Albo degli Scrutatori è costituito per il corrente anno da 3366 persone (2046 Femmine – 1320 Maschi). Si precisa che gli under 30 sono 298 Femmine e 204 Maschi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ricambio ai seggi: oltre 200 scrutatori saranno sorteggiati elettronicamente

CesenaToday è in caricamento