Elezioni a Verghereto, la Lega replica a Sensi: "Non capisce i problemi della nostra gente"

Replicano dal Carroccio: “Se poi il programma di Sensi è quello di diffondere le sedute di Consiglio in streaming, mentre le nostre infrastrutture sono in totale degrado e non sappiamo ancora quali servizi ci verranno tagliati, allora è evidente quanto poco la sua parte politica capisca dei problemi della gente"

“Federico Sensi si sveglia dal torpore in extremis e accusa la Lega di non avere un programma. Ci sembra molto azzardato che chi è stato in Giunta in questi ultimi cinque anni e poco o nulla ha fatto per Verghereto accusi la Lega Nord. Al posto di Sensi chiederemmo scusa ai nostri concittadini per aver perso tutti questi anni, mentre il nostro territorio si spopolava”: è la risposta di Moreno Bernabini, candidato a Sindaco per la Lega Nord a Verghereto, e Gianni Facciani, Segretario della Lega Nord Valle del Savio al candidato di centro-sinistra, che ha accusato la Lega di sottrarsi ai confronti pubblici e di non aver neanche presentato un programma di governo.

Replicano dal Carroccio: “Se poi il programma di Sensi è quello di diffondere le sedute di Consiglio in streaming, mentre le nostre infrastrutture sono in totale degrado e non sappiamo ancora quali servizi ci verranno tagliati, allora è evidente quanto poco la sua parte politica capisca dei problemi della gente, che non può contare solo su promesse elettorali e progetti rimandati nel tempo. E sbaglia di grosso Sensi quando ci accusa di fare polemica. Quando il Pd si sente alle strette si difende così, lanciando accuse infondate contro i “nemici”, ma senza alcun costrutto. La nostra non è polemica, ma constatazione dei fatti. Noi chiediamo di essere messi alla prova e ci confronteremo con chiunque abbia effettivamente intenzione di lavorare a testa bassa per il territorio e per la nostra gente”.

“Perché finora abbiamo visto solo Sindaci, assessori e consiglieri di maggioranza, e non solo a Verghereto, che non osano prendere posizioni alternative alle decisioni che arrivano dall’alto, anche se queste decisioni non sono sempre nell’interesse dei Comuni. E questo vale anche per l’Unione dei Comuni. Se saremo premiati dal voto, renderemo pubblico e trasparente tutto quello che riguarda decisioni, bilanci, costi e servizi e, all’interno dell’Unione, chiederemo pari dignità per tutti i Comuni, i cui Sindaci, almeno quelli di centro-sinistra, non dovrebbero sempre piegarsi ai diktat di Cesena. Ci fidiamo, infatti, poco di dichiarazioni elettorali che parlano genericamente di risparmi e di opportunità grazie all’Unione. Vogliamo nero su bianco: chiarezza e rispetto per la nostra gente.”

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Ragazzi cacciati perché autistici", l'area di servizio si scusa: "Un equivoco, vogliamo fare una donazione"

  • Cesenatico, un altro positivo nelle ultime 24 ore: è un caso sintomatico

  • Violento impatto tra l'auto e la bici, gravissima la 57enne. Si cercano testimoni oculari

  • Cesenatico, due positivi al Coronavirus in Comune: tampone per tutti i dipendenti

  • Guida ubriaca tra la folla a zig-zag tra i pedoni, tasso alcolemico 5 volte sopra il limite: denunciata

  • Urla e botte, la furiosa lite tra coinquilini prosegue in strada: arrivano i Carabinieri

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento