menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Tre comuni tutti a guida centro-destra alla prova del voto: i candidati e le liste

Si entra nel vivo della campagna elettorale. Nella giornata di sabato sono scaduti i termini per la presentazione delle liste e dei simboli elettorali per la prossima tornata elettorale del 5 giugno

Si entra nel vivo della campagna elettorale. Nella giornata di sabato sono scaduti i termini per la presentazione delle liste e dei simboli elettorali per la  prossima tornata elettorale del 5 giugno. Nel Cesenate vanno al rinnovo tre amministrazione comunali. Nessuna sorpresa dal deposito delle liste, quelle note che si erano presentate nei giorni scorsi sono state tutte ammesse. I tre Comuni che vanno al voto sono tutti a guida centro-destra, amministrazioni nate 5 anni fa, quando questo schieramente politico viaggiava col vento in poppa sotto la guida di Berlusconi. Il centro-destra quindi cercherà una faticosa riconferma, in un territorio storicamente più "rosso", anche se nel Comune più grosso, Cesenatico, l'alleanza è andata in frantumi.

CESENATICO - La sfida sarà a 4: il sindaco Roberto Buda, dopo che è spezzata la sua coalizione di centro-destra scende in campo con la lista "Per Buda sindaco", che raccoglie alcuni fuoriusciti dai partiti di centro-destra in dissenso con le segreterie delle loro formazioni politiche. Capolista è l'assessore uscente Lina Amormino. Ad insidiarlo "da destra" ci sarà Antonio Tavani, anche lui assessore uscente, sostenuto dalle liste di Lega Nord, Forza Italia e Fratelli d'Italia. A sinistra si presenta Matteo Gozzoli, che vedrà il sostegno di 4 liste: Pd, Pri e "Cesenatico, sport e turismo", capitanata dall'ex vicesindaco di Buda ed ex leghista Vittorio Savini. Conclude il quadro Alberto Papperini, capogruppo uscente del M5S, che si presenta sotto le insegne pentastellate. In totale, quindi, 4 candidati e 8 liste.

GATTEO - L'altro comune costiero al voto è Gatteo. In questo Comune, che non prevede ballottaggio ma la vittoria secca di uno dei candidati, essendo sotto i 15mila abitanti, il quadro è più semplice. Scende in campo il sindaco uscente di centro-destra Gianluca Vincenzi, sotto il nome di lista "Gatteo che vorrei" (con lui tutti i partiti di centro-destra: Lega Nord, Fratelli d'Italia e Forza Italia). Lo contrasterà Iglis Bellavista, sostenuto da tutto il centro-sinistra. L'ex assessore provinciale si candida con la lista "Bella Gatteo". Chiude il quadro il M5S, che - ottenuta la "certificazione" - schiera in campo Tonino Venturi.

SOGLIANO AL RUBICONE - Schematico il quadro delle prossime elezioni a Sogliano: il sindaco uscente Quintino Sabbattini di area di centro-destra si ripresenta con la lista "Continuare con coraggio". A contendere la sua poltrona sarà Enzo Baldazzi, con la lista di centro-sinistra "Per Sogliano". Baldazzi è stato sindaco di Sogliano per dieci anni dal 2001 al 2011.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una ricetta romagnola semplice e genuina: la spoja lorda

Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento