menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Edilizia scolastica, da Sant'Egidio a Borello: interventi di miglioramento in sei plessi cittadini

L'assessore Christian Castorri: “Manutenzione straordinaria necessaria e che risponde alle nuove esigenze emerse in questi mesi”

 Guardano a una ripartenza in piena sicurezza dell’anno scolastico gli interventi di manutenzione programmati in diverse scuole delle città e tesi a migliorare gli ambienti frequentati giornalmente dagli studenti e dal personale docente e non docente. Nello specifico, il progetto di manutenzione straordinaria approvato dalla Giunta e corrispondente a un investimento di 184.443,02 euro interessa le scuole dell’infanzia San Egidio “Giardino” e Porta Fiume, le primarie di Gattolino, Oltresavio e Villarco e la secondaria di Borello.

“I lavori approvati – commenta l’Assessore ai Lavori Pubblici Christian Castorri – hanno come obiettivo il miglioramento sismico dei plessi delle scuole dell’infanzia, attraverso la realizzazione di opere di antisfondellamento e di finitura susseguenti altri interventi di ripristino del plesso in generale. Si tratta di opere che miglioreranno la qualità degli spazi e la loro funzionalità rendendo gli ambienti più sicuri e accoglienti e rinnovando gli edifici mediante la realizzazione e integrazione di servizi igienico-sanitari e tecnologici. Nel corso di questi mesi stiamo intervenendo senza sosta in diverse scuole della nostra città non solo per mettere a norma gli edifici scolastici ma anche per adeguarli alle esigenze emerse a seguito dell'emergenza sanitaria che richiede spazi più ampi e la realizzazione di nuovi ambienti dove poter svolgere la didattica in piccoli gruppi. È infatti fondamentale intervenire sul patrimonio edilizio scolastico comunale, costituito da 60 plessi tra nidi, scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di primo grado, essendo in buona parte risalente agli anni 60 e 70 del ‘900”. Il progetto, costituito da interventi di miglioramento delle prestazioni sismiche degli edifici, dalle opere di risanamento igienico-sanitario e di miglioramento del confort abitativo dei locali stessi, ha come obiettivo primario la tutela della salute degli studenti e di tutti coloro che lavorano nei plessi scolastici. Inoltre, aumentando di gran lunga la sicurezza sismica degli edifici, che risultano attualmente ad uso sia scolastico ma anche extrascolastico (palestra), si migliora considerevolmente la qualità della vita degli utenti frequentatori e quindi di tutte le famiglie.

Nel dettaglio, le opere previste riguardano il rifacimento delle pavimentazioni delle sezioni, degli uffici amministrativi e dei laboratori dove si svolgono le diverse attività didattiche; inoltre, si procederà – in alcuni casi – alla ristrutturazione dei locali dei servizi igienici e in altri, ad esempio nella primaria Oltresavio in Via Quarto dei Mille, alla creazione di nuovi servizi per adeguarsi alle norme anti-Covid vigenti. Le pavimentazioni dei plessi scolastici elencati necessitano infatti di essere sostituite per via della perdita di impermeabilità e perché non consentono più un'adeguata pulizia e sanificazione della superficie.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Un importante alleato in tempi di Coronavirus: il saturimetro

Salute

Le mascherine per proteggere la salute dei bambini

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento