menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ecco le prime vittime dello Street Scout: 32 multati per "sosta impropria"

Sono stati 32 gli automobilisti ‘pizzicati’ nella prima settimana di controlli con Street Scout, il sistema automatizzato con telecamera mobile installato sui veicoli della Polizia Municipale.

Sono stati 32 gli automobilisti ‘pizzicati’ nella prima settimana di controlli con Street Scout, il sistema automatizzato con telecamera mobile installato sui veicoli della Polizia Municipale.

Quattro le uscite effettuate dalla Pm, di cui tre alla mattina e una al pomeriggio. Come preannunciato il sistema a bordo della vettura è stato utilizzato per rilevare le soste invasive e pericolose Delle 32 violazioni riscontrate, 16 si riferiscono ad auto parcheggiate in divieto di fermata, 6 a ad auto trovate in divieto di sosta con rimozione, 5 a soste su passaggi pedonali o piste ciclabili, 2 a soste su fermate bus e altrettante su marciapiedi, infine 1 in doppia fila. Cinque degli automobilisti sanzionati hanno già provveduto a pagare la multa.

“Secondo le indicazioni del Comandante Giovanni Colloredo  – specifica il Sindaco Paolo Lucchi -, durante i giri con Street Scout il controllo stradale non è mai stato affidato esclusivamente all’apparecchiatura, ma gli agenti si sono rapportati con i cittadini, fornendo informazioni, effettuando verifiche più approfondite sul veicolo, ecc. E a quel che mi risulta, tutto si è svolto in modo tranquillo e senza proteste. Anzi, c’è stato chi ha sollecitato  maggiori controlli con lo strumento in alcune zone, a dimostrazione di quanto sia sentita dai cesenati l’esigenza di una città più ordinata e sicura. Come anticipato, almeno  fino alla fine di giugno, durante i controlli la PM continuerà a lasciare sul cruscotto delle auto sanzionate un preavviso informativo, poi si partirà a regime. E in questa prima fase continueremo a predisporre report settimanali sull’utilizzo di Street Scout, nell’ottica di avvertire gli automobilisti e renderli più consapevoli. Ci preme ribadire questo aspetto perché,  come abbiamo sottolineato presentando questo nuovo sistema, il nostro obiettivo non è far cassa aumentando il numero delle contravvenzioni, ma di contribuire a costruire una cultura più diffusa del rispetto delle regole e dei diritti di tutti. Prossimamente partiranno anche i controlli per identificare le auto senza assicurazione e non revisionate. E anche in questo caso, il nostro obiettivo è di garantire la sicurezza a tutti”.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento