E45, l'Anas tranquillizza: "Nessun problema di stabilità per i viadotti nel cesenate"

Ad attestarlo è il capo compartimento Anas per l’Emilia – Romagna Mario Liberatore

Nessun problema di stabilità per i viadotti presenti lungo il tratto dell’E45 che attraversa la Valle del Savio. Ad attestarlo è il capo compartimento Anas per l’Emilia – Romagna Mario Liberatore, rispondendo alla lettera con cui, subito dopo il crollo del ponte Morandi a Genova,  l’Unione dei Comuni Valle Savio chiedeva informazioni sullo stato di sicurezza dei ponti della superstrada. "Ringraziamo l’ingegner Liberatore per le rassicurazioni - dichiarano il presidente dell’Unione Paolo Lucchi e il vicepresidente Marco Baccini – e per le informazioni che ci ha fornito, in particolare per quanto riguarda il processo continuo di verifiche a cui è sottoposta la totalità delle opere affidate alla gestione di Anas".

"Non a caso, gli standard di controllo seguiti prevedono ispezioni trimestrali da parte del personale di esercizio e un’ispezione tecnica più approfondita una volta all’anno. Inoltre, il responsabile compartimentale di Anas ci segnala che è già stato programmato un piano di manutenzione straordinaria, determinato sulla base delle priorità riscontrate, che si affiancherà alle consuete manutenzioni ordinarie, in modo da poter intervenire sulle infrastrutture più deteriorate - concludono -. Queste notizie ci rendono più tranquilli non solo nell’immediato, ma anche per il futuro: ci auguriamo che gli interventi previsti siano realizzati quanto prima, per assicurare la piena sicurezza di chi transita da questa arteria, così importante per il nostro territorio”.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

  • "Siano riconosciuti gli esiti dei tamponi rapidi per lo stato di malattia dei lavoratori"

Torna su
CesenaToday è in caricamento