E45, il sindaco Baccini: "Continuiamo a tenere alta l’attenzione". Autovelox sul Puleto ancora vuoti

"Perdiamo clienti e i costi sono triplicati", ha spiegato ai microfoni della Rai Giantonino Fabbri del Consorzio Autotrasporti Bagno di Romagna

Dopo la riassicurazione del ministro Danilo Toninelli sulla riapertura totale dell'E45 entro un mese, gli autotrasportatori del consorzio Cate hanno evidenziato ai giornalisti Rai la difficilissima situazione che il settore dell’autotrasporto sta attraversando a causa della chiusura della E45. "Aspettando che gli impegni assunti dal Ministro Toninelli trovino concretezza, continuiamo a tenere alta l’attenzione e la tensione su questo gravissimo problema - ha evidenziato il sindaco Marco Baccini -. Restiamo uniti elaboriamo insieme, ognuno per il proprio pezzo".

"Perdiamo clienti e i costi sono triplicati", ha spiegato ai microfoni della Rai Giantonino Fabbri del Consorzio Autotrasporti Bagno di Romagna. Anche gli esercenti evidenziano i riflessi della temporanea chiusura del viadotto "Puletto", riaperto parzialmente al solo traffico leggero. Ha spiegato Giuseppe Crociani di Confcommercio ai microfoni Rai: "Si soffre la mancanza di incassi per effetto del mancato transito dei veicoli". Intanto i box blu che ospiteranno gli autovelox per monitorare il transito delle auto alla velocità di 40 chilometri sono ancora vuoti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Positivo al tampone e in attesa dell'esito, trovato cadavere in casa

  • Bonaccini: "La regione torna 'gialla' da domenica. No al coprifuoco natalizio"

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Coronavirus, tornano a salire i contagi nel Cesenate. E si piangono altre vittime

Torna su
CesenaToday è in caricamento