rotate-mobile
Martedì, 9 Agosto 2022
Cronaca

E' agli arresti domiciliari e va a fare una "spedizione punitiva": torna in carcere

L'essere agli arresti domiciliari non gli ha impedito di compiere la sua "missione punitiva". Per questo il giudice ha optato per la revoca del provvedimento attenuato e di riportarlo in carcere

L’essere agli arresti domiciliari non gli ha impedito di compiere la sua “missione punitiva”. Per questo il giudice ha optato per la revoca del provvedimento attenuato e di riportarlo in carcere. Gli agenti del Commissariato di Cesena alcun giorni fa hanno riportato in cella un 41enne cesenate che si trovava agli arresti domiciliari in seguito ad un’operazione anti-droga coordinata dalla Procura di Ravenna. L’uomo era stato posto ai domiciliari, ma secondo quando ha ricostruito la Polizia ha lasciato il suo domicilio in modo illecito.

Non solo per l’evasione in sé, ma perché, assieme a dei familiari si è recato a casa di una persona per minacciarla, offenderla e picchiarla. Per questo è stato denunciato per minacce, lesioni ed evasione dagli arresti domiciliari. Inoltre, a seguito della segnalazione della Polizia sull'aggressione compiuta, il gip del tribunale di Ravenna ha revocato la misura degli arresti al domicilio per convertirla nella custodia in carcere.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

E' agli arresti domiciliari e va a fare una "spedizione punitiva": torna in carcere

CesenaToday è in caricamento