Lunedì, 27 Settembre 2021
Cronaca Bagno di Romagna

Durante il superlavoro per il Giro a Bagno, plana l'Ispettorato: la protesta di Confesercenti

Pierpaolo Rossi e Graziano Gozi, responsabile di Bagno di Romagna e direttore della Confesercenti Cesenate, censurano quest'azione, dopo l'ira dello stesso sindaco di Bagno di Romagna

Bagno di Romagna, nel giorno clou del Giro d'Italia non ha dovuto solo affrontare un superlavoro dovuto all'eccezionalità dell'evento dell'arrivo di tappa, ma anche i controlli dell'Ispettorato del Lavoro che è “planato” su bar e ristoranti gremiti all'inverosimile per la grande affluenza di pubblico. Pierpaolo Rossi e Graziano Gozi, responsabile di Bagno di Romagna e direttore della Confesercenti Cesenate, censurano quest'azione, dopo l'ira dello stesso sindaco di Bagno di Romagna.

Scrivono Gozi e Rossi: “In questo contesto di festa spiace segnalare che l’attività di alcuni Enti preposti ai controlli ha generato diversi momenti di tensione. Non è in discussione il lavoro svolto dalle autorità competenti quanto la comprensione della straordinarietà del momento: a Bagno di Romagna non era mai capitato un simile afflusso di persone con necessità di ogni tipo. Questa onda travolgente può aver causato maggiori difficoltà al pieno rispetto di tutte le norme da parte delle imprese. Un corretto rapporto fra imprese ed enti dovrebbe essere impostato sulla base di collaborazione e non di conflitto, tenendo conto dei doveri delle imprese ma anche del servizio che esse svolgono per la collettività, tanto più in momenti eccezionali come quello di mercoledì. L’entusiasmo contagioso rischia di attenuarsi per incomprensioni che devono essere affrontate e superate. Di una cosa siamo certi: l’impegno della collettività ha portato risultati straordinari di cui andare fieri”. 

Buono il bilancio dell'evento per la Confesercenti: “La tappa del Giro d’Italia ha consegnato delle splendide immagini del territorio di Bagno di Romagna e dei Comuni limitrofi. Un gigantesco spot turistico andato in onda in tutto il mondo e un’accoglienza calorosa e straordinaria da parte di tutta la comunità. Nei prossimi giorni, a Cesena e Bagno di Romagna, la Confesercenti Cesenate accompagnerà oltre venti tour operator provenienti da tutto il mondo per promuovere il nostro territorio, le sue bellezze culturali, artistiche, paesaggistiche ed enogastronomiche proseguendo in questo modo l’impegno per fare crescere le nostre località come destinazioni turistiche. In questo modo la tappa del Giro non sarà un episodio isolato ma la punta di diamante di diverse iniziative che caratterizzeranno la primavera a Bagno di Romagna”.

“La tappa è stata una vetrina promozionale incredibile e un risalto così importante lascerà il segno al tessuto commerciale e turistico. Da parte nostra, come associazione del commercio, del turismo e dei servizi, continueremo a fare la nostra parte e proseguiremo, anche grazie a questo straordinario spot turistico, a lavorare in sinergia con il Comune per promuovere le nostre località che hanno nelle terme, nella natura, nella storia, nei monumenti, nella gastronomia, nella cultura, nello sport e nell’ospitalità delle nostri genti il loro punto di forza. L’arrivo del Giro ha dimostrato che la nostra comunità è capace di organizzare e gestire eventi di livello internazionale che hanno portato nelle nostre strade decine di migliaia di persone”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Durante il superlavoro per il Giro a Bagno, plana l'Ispettorato: la protesta di Confesercenti

CesenaToday è in caricamento