rotate-mobile
Cronaca

Due nuovi immobili entrano a far parte di 'Spazio Comune': l'ex scuola dell’infanzia e Porta Santi

Il Comune di Cesena intende selezionare soggetti, singoli o associati, cui affidare gestione, utilizzo e animazione di alcuni immobili comunali con lo scopo di ampliare la Rete Spazio Comune

Il Comune di Cesena intende selezionare soggetti, singoli o associati, cui affidare gestione, utilizzo e animazione di alcuni immobili comunali con lo scopo di ampliare la Rete SpazioComune, creare luoghi all’interno e all’esterno dei quali promuovere, in un’ottica di città aperta, accessibile ed inclusiva, progetti, azioni e attività rivolte alla comunità cittadina, anche a carattere innovativo e sperimentale e incentrate sui principi di sussidiarietà, senso civico, partecipazione e collaborazione.

A questo proposito, è stato pubblicato sul sito dell’Ente, nella sezione Avviso (https://www.comune.cesena.fc.it/tipi_notizia/avviso/) il bando riguardante l’assegnazione dei due immobili di proprietà comunale, l’ex scuola dell’infanzia di Case Castagnoli e Porta Santi (Porta Eugenio Valzania), che in questo modo entrano a far parte della variegata realtà di “Spazio Comune” costituita dal Comune, d’intesa con i 12 quartieri cittadini, con lo scopo di valorizzare i luoghi di comunità e di creare rete tra i soggetti gestori che proprio in questi spazi incontrano i cesenati proponendo attività culturali, artistiche e ricreative di carattere sociale. Perlopiù, si tratta di immobili comunali in disuso, ex scuole o sedi di quartiere, che a seguito della creazione di questa Rete hanno dato avvio a nuova vita tornando ad essere fruibili dai cittadini e dalle associazioni locali.

Anche in questo caso, così come esplicitato nell’Avviso pubblico, la proposta dovrà perseguire interessi generali e di rilevanza per l’intera comunità di riferimento. La Rete Spazio Comune si basa infatti su quanto previsto dal “Codice della Partecipazione” il quale espressamente prevede specifica disciplina per la valorizzazione degli immobili pubblici per finalità di interesse generale attraverso la collaborazione con gli Enti del Terzo Settore al fine di dar vita a veri e propri luoghi di comunità e accrescere così le occasioni di socializzazione, di incontro e di relazione in grado di portare valore alle realtà territoriali di riferimento. Con questo proposito, l’Amministrazione comunale ha avviato un percorso di “valorizzazione degli immobili nei Quartieri” che prevede interventi atti a valorizzare spazi e luoghi nei territori affinché questi divengano veri e propri “laboratori aperti”, occasioni d’incontro, scambio e confronto, in grado di favorire la partecipazione attiva dei cittadini per crescere e condividere percorsi, rispondere a bisogni di socialità e ascolto.

L’Avviso è indirizzato a soggetti, singoli o associati, costituiti in una delle seguenti forme giuridiche: enti del Terzo Settore (ETS); associazioni o società sportive; enti di diritto privato regolarmente costituiti e che svolgono attività dirette a soddisfare interessi morali, culturali, sportivi, sociali, ricreativi e ambientali, anche ai non iscritti. I soggetti interessati potranno inviare una sola domanda di partecipazione, in forma singola o associata. L’invio di una domanda di partecipazione in modalità associata, preclude la possibilità allo stesso soggetto di partecipare in forma singola e viceversa. È possibile presentare la propria candidatura entro e non oltre lunedì 17 giugno.

Ad oggi gli immobili che compongono la rete sono: Casa dell’Ecologia integrale, Centro Arti visive e sceniche, Centro I Maceri, Opificio Artaj, Spazio Bulgarnò, Spazio Cesuola, Spazio CSI, Spazio La Fiorita, Spazio Macanin, Spazio Roverella – ANPI. A questi si aggiungono i tre ultimi arrivati: si tratta dell’immobile di Porta Santi (costruita sui resti dell’antica Porta Romana o dei Santi, si trova all’incrocio fra le strade viale Carducci, subborgo Eugenio Valzania e via Padre Vicinio da Sarsina nella parte est della città), e dell’infanzia di Case Castagnoli (Via Emilia Levante 1346, quartiere Rubicone, già sede dello Spazio Incontro).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due nuovi immobili entrano a far parte di 'Spazio Comune': l'ex scuola dell’infanzia e Porta Santi

CesenaToday è in caricamento