rotate-mobile
Mercoledì, 28 Settembre 2022
Cronaca Bagno di Romagna

Due immobili comunicanti, la casa di riposo diventa più grande e avvia il servizio di centro diurno

"E’ un altro progetto di grande importanza per lo sviluppo sociale della nostra Comunità – ha spiegato il Sindaco Marco Baccini – in quanto ci consente di avviare un servizio locale di Centro diurno per anziani, con adeguati spazi per la riabilitazione"

Nuovi e riqualificati spazi della Casa protetta Camilla Spighi di San Piero in Bagno che consentiranno di avviare un servizio di Centro diurno per anziani e rafforzare i servizi di infermeria. E’ stato approvato venerdì mattina dalla Giunta Comunale di Bagno di Romagna un progetto esecutivo relativo all’ampliamento strutturale ed al potenziamento dei servizi della casa protetta “Camilla Spighi”.
 
"E’ un altro progetto di grande importanza per lo sviluppo sociale della nostra Comunità – ha spiegato il Sindaco Marco Baccini – in quanto ci consente di avviare un servizio locale di Centro diurno per anziani, con adeguati spazi per la riabilitazione, le attività ricreative e la mensa, oltre ad ampliare e razionalizzare gli spazi già esistenti all’interno della sede della casa protetta. Il progetto predisposto dalla società di ingegneria AT1 Group di Anghiari, prevede la completa riqualificazione della palazzina adiacente alla casa protetta, con la creazione al piano terra di locali dedicati alla riabilitazione, alla mensa ed alle attività ricreative, oltre ai servizi igienici. Al primo piano, invece, saranno creati i locali amministrativi della casa protetta, ciò che consente di liberare gli spazi interni all’attuale sede per ampliare i servizi di infermeria". 

ampliamento casa di riposo-2

"I lavori coinvolgeranno anche la sede della casa protetta, ove sarà restaurato l’ultimo piano con la creazione di nuovi e più ampi spazi dedicati a deposito. I due immobili saranno poi collegati da un corridoio, che li renderà comunicanti. Il progetto prevede una spesa complessiva di  785.000 euro, di cui 500.000 euro finanziati da contributo della Regione Emilia-Romagna e 285.000 euro con risorse proprie dell’Istituzione Camilla Spighi. A seguito dell’odierna approvazione del progetto – chiarisce il Sindaco – partirà la procedura di gara d’appalto, che si concluderà entro l’anno con l’assegnazione dei lavori alla ditta vincitrice, che la medesima svolgerà nel 2023. E’ un passaggio che attendevamo con apprensione per la volontà di rispondere ad un’esigenza presente nella nostra Comunità, che potrà quindi rafforzarsi di un servizio sociale di grande importanza e delicatezza".
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due immobili comunicanti, la casa di riposo diventa più grande e avvia il servizio di centro diurno

CesenaToday è in caricamento