rotate-mobile
Giovedì, 13 Giugno 2024
Cronaca

Due giornate di solidarietà per l'Ucraina, chiunque può portare farmaci e materiale medico. Ecco i 3 punti di raccolta

“Anche la nostra città – commenta l’Assessora ai Servizi per la Persona e la Famiglia Carmelina Labruzzo – è al fianco del popolo ucraino e di tutte le persone che soffrono per questa ingiusta guerra"

Ucraina, a Cesena si rafforza la catena di solidarietà. A seguito dell’intensificarsi delle violenze e delle gravi conseguenze umanitarie e sanitarie in Ucraina, il Comune di Cesena, in collaborazione con Caritas Diocesana, il Centro Pace, l’Agenzia avventista ADRA, la San Vincenzo de Paoli e altre realtà del territorio, su proposta dei volontari dell’Esarcato Apostolico per i fedeli cattolici ucraini di rito bizantino, promuovono una raccolta di farmaci e tutto quello che occorre per l’assistenza sanitaria degli ucraini. Per questa ragione, tutta la cittadinanza è invitata a dare il proprio contributo nelle giornate di sabato 5 e di domenica 6 marzo, dalle ore 9 alle ore 18, consegnando i farmaci e il materiale medico richiesto presso la Sede del Quartiere Cesuola (via Ivo Giovannini, 20), Centro Pace Cesena (Contrada Chiaramonti, 46) e la Sede di ADRA (Via Carlo Emilio Gadda 300, 47521).

In arrivo i primi profughi a Cesena

“Anche la nostra città – commenta l’Assessora ai Servizi per la Persona e la Famiglia Carmelina Labruzzo – è al fianco del popolo ucraino e di tutte le persone che soffrono per questa ingiusta guerra. Sin da subito i cesenati si sono mobilitati a favore dell’Ucraina manifestando piena solidarietà alla comunità ucraina cesenate e mettendo a disposizione risorse ed energie. Per questa ragione, in accordo con Caritas e con altre realtà del terzo settore, che ringrazio, promuoviamo questa iniziativa solidale, resa possibile anche grazie alla collaborazione dell’Ordine dei Farmacisti della provincia di Forlì-Cesena. Nelle giornate di sabato e di domenica, negli orari indicati, chiunque può portare medicinali e presidi medici come bende, cerotti, antidolorifici e antibiotici generici, farmaci emostatici, antipiretici, analgesici, siringhe con ago, laccio emostatico, set di coniotomia d’urgenza insieme anche a pannolini e latte in polvere. Per consentire la consegna del materiale medico, che nei prossimi giorni sarà destinato al centrodi raccolta di Cattolica, da dove partirà il carico, abbiamo individuato alcuni punti strategici di raccolta farmaci che possono essere raggiunti con facilità da tutti i cesenati”.

Tutti i farmaci oggetto della raccolta solidale possono essere acquistati senza ricetta medica. I cesenati che si recheranno nelle tre sedi segnalate saranno accolti dai volontari e dalle volontarie della Protezione Civile comunale.

“Come emerso nel corso della manifestazione tenuta martedì 1° marzo ai Giardini Savelli – commenta l’Assessore con delega alla Pace Carlo Verona – Cesena è una città che promuove la pace, l’alleanza tra i popoli e la coesione sociale. In questi giorni abbiamo ricevuto moltissime sollecitazioni dai cittadini, scuole, parrocchie, associazioni, con lo scopo di dimostrare vicinanza al popolo ucraino ed è per questo che in accordo con la comunità ucraina locale daremo avvio anche alla raccolta alimentare e di altri generi di primissima necessità. Inoltre, in accordo con la Prefettura stiamo lavorando per poter accogliere le famiglie di profughi già a partire dalle prossime ore”. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Due giornate di solidarietà per l'Ucraina, chiunque può portare farmaci e materiale medico. Ecco i 3 punti di raccolta

CesenaToday è in caricamento