Due diversi giardini davanti alla Malatestiana: si vota online fino al 16 luglio

Fino al 16 luglio tutti i cesenati possono esprimere la loro preferenza sulle due proposte di riassetto di piazza Bufalini, presentate ieri nell'incontro svoltosi alla Biblioteca Malatestiana.

Fino al 16 luglio tutti i cesenati possono esprimere la loro preferenza sulle due proposte di riassetto di piazza Bufalini, presentate ieri nell’incontro svoltosi alla Biblioteca Malatestiana. Il loro contributo sarà determinante: la proposta più votata, infatti, sarà quella che verrà inserita nel progetto definitivo di riqualificazione delle 3 piazze intorno alla Biblioteca Malatestiana. Per votare basta collegarsi al sito del Comune di Cesena, dove sono pubblicati tutti i rendering relativi alle due soluzioni presentate dai progettisti, cliccare sulla proposta preferita e compilare il modulo dei dati anagrafici. Possono votare i residenti di Cesena dai 14 anni in su, e ogni cittadino potrà votare una volta sola.

“Durante la presentazione è stato chiesto di prevedere nel corso della votazione un ‘osservatore esterno’, indicato dal Comitato che lo scorso anno aveva raccolto le firme in difesa dei lecci della Malatestiana. Come Amministrazione rispondiamo che il nostro riferimento sono i cesenati, che potranno esprimere liberamente il loro parere, utilizzando una modalità di voto che abbiamo già adottato con pieno successo a fine 2016, per i progetti partecipati scaturiti da Carta Bianca. Naturalmente durante questo mese garantiremo aggiornamenti costanti sull’andamento del voto, ma è un po' eccessivo caricare questa consultazione di una logica di contrapposizione così forzata. Anche i 5.000 sottoscrittori della petizione hanno semplicemente, e positivamente, segnalato una loro esigenza di salvaguardia dei lecci: perché arrivare ad una sorta di muro contro muro, quando in realtà il voto sarà assolutamente libero e svincolato da qualsiasi posizione preconcetta? Perché, a nessuno sarà sfuggito, né la Giunta, né i Gruppi che siedono in Consiglio comunale hanno dato indicazioni di voto al riguardo.  Infatti, i due progetti proposti sono entrambi molto belli e, qualunque vinca, dovremo essere soddisfatti di aver messo a disposizione della nostra città una riqualificazione di alto livello”, scrivono il sindaco Paolo Lucchi e l’assessore ai lavori pubblici Maura Miserocchi.

“Confessiamo che ci ha stupito anche di più un’altra osservazione avanzata durante l’incontro di ieri, secondo la quale "servirebbe fermarsi 15 giorni e ridiscutere l'intero progetto, non solo Piazza Bufalini". Chi lo propone probabilmente ha scarsa memoria, oppure considera poco o nulla il parere dei tanti cesenati che, sin dal 2012, hanno discusso quel progetto a partire da un concorso di idee pubblico ed europeo, vinto dallo studio Ceredi. Chi amministra sa che c'è una fase per discutere (in questo caso, iniziata molto anni fa) a cui deve però seguire, necessariamente, una fase per decidere. Ora, su questa parte (il giardino di fronte alla Malatestiana), decideranno i cesenati con il loro voto. Così come ci ha chiesto in modo unanime il Consiglio comunale a fine 2016”, concludono i due amministratori.
 

alberi malatestiana rendering comparativo-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Positivo al tampone e in attesa dell'esito, trovato cadavere in casa

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

  • Coronavirus, tornano a salire i contagi nel Cesenate. E si piangono altre vittime

Torna su
CesenaToday è in caricamento