Lunedì, 15 Luglio 2024
Cronaca Bagno di Romagna

Droga, Robin Hood e Lady Marian sono innocenti

Il giudice Camillo Poillucci ha ritenuto di assolvere entrambe gli imputati dal reato di detenzione ai fini di spaccio: Bartolini perché «il fatto non sussiste» e Fabbri per «non aver commesso il fatto»

Carlo Bartolini di 45 anni e Arianna Fabbri di 32 erano stati arrestati dai Carabinieri nei mesi scorsi perché ritenuti gli spacciatori in grado di rifornire parte della vallata. Quando i militari dell'Arma fecero irruzione dopo gli appostamenti, hanno dovuto rispettare i codici di accesso: una precisa sequenza di colpetti alla porta. In quegli istanti era presente solo la donna oltre la porta di casa. I carabinieri hanno notato subito 115 grammi di marijuana che erano sul tavolo mentre hanno stanato 30 grammi di cocaina celati in una intercapedine ricavata dietro una stufa.

A corredo sono stati sequestrati anche 450 euro, in tagli da cento e da cinquanta, che, per gli inquirenti, potevano essere proventi dello spaccio. Requisito anche il bilancino di precisione, ma al momento dei fatti Bartolini si giustificò dicendo che «ogni arciere ha uno strumento simile in casa perché serve a pesare le punte delle frecce».

Il giudice Camillo Poillucci ha ritenuto di assolvere entrambe gli imputati dal reato di detenzione ai fini di spaccio: Bartolini perché «il fatto non sussiste» e Fabbri per «non aver commesso il fatto». E' stato disposto anche il dissequestro del denaro e sono rientrate le misure cautelari che costringevano Bartolini in abitazione dalle 20 alle sette. Un elemento che potrebbe aver influito sulla pena è il fatto che i due non erano noti alle forze dell’ordine. L'accusa era sostenuta dal pm Massimo Maggiori.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Droga, Robin Hood e Lady Marian sono innocenti
CesenaToday è in caricamento