rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Cronaca

Dopo oltre 20 mesi di stop il cine-teatro riapre con un nuovo look: tante le iniziative

“Abbiamo approfittato della pausa forzata causata dalla pandemia -  spiega Natali, addetto anche ai conti -  per realizzare questo intervento, divenuto ormai indispensabile"

Riapre con un nuovo look, dopo oltre venti mesi di stop,  il cine teatro Victor di San Vittore, una delle sale più antiche di Cesena (era attiva già nel 1920). Rinnovate le 178 poltronicine, ora di un bel rosso squillante, sostituiti i tendaggi di scena ormai logori, apportate altre migliorie. I lavori, per un importo complessivo di 80mila euro, sono stati sostenuti dalla cooperativa Amicizia di San Vittore, che gestisce il Victor avendolo ricevuto in comodato gratuito dalla parrocchia. A illustrare la riqualificazione e il nuovo corso dello storico cineteatro sono il presidente Fausto Aguzzoni e il suo vice Costaldo Natali.

“Abbiamo approfittato della pausa forzata causata dalla pandemia -  spiega Natali, addetto anche ai conti -  per realizzare questo intervento, divenuto ormai indispensabile, e siamo riusciti ad affrontare la maggior parte della spesa grazie ai contributi concessi a sostegno del cinema, e un altro finanziamento dovrebbe arrivare grazie alla Legge Cinema. Restituiamo così alla comunità quello che lo Stato ci ha messo a disposizione”.

 Primo spettacolo venerdì 12 novembre, alle 21 (con il film “Come un gatto in tangenziale – Ritorno a Coccia di morto”) poi si andrà avanti per cinque sere alla settimana, (martedì e giovedì e poi da venerdì a domenica). La programmazione sarà di seconda visione, con pellicole d’essai durante la settimana e film più commerciali nel weekend; la domenica pomeriggio sarà dedicata a proiezioni per i bambini. Costo del biglietto: 4 euro.

Fra le iniziative future anche rassegne di cineforum, a partire dal classico appuntamento con il ciclo Film Family, su tematiche familiari, guidato da don Filippo Cappelli e previsto in primavera.

La sala fa parte del circuito Acec (Associazione Cattolica Esercenti Cinema) mentre all’interno dello staff il compito di curare la programmazione è affidata a Lorenzo Magalotti.

“Ma in realtà l’idea è quella di una programmazione polivalente – sottolinea il presidente Aguzzoni –. Riprendendo la consolidata tradizione del Victor, puntiamo a ospitare, soprattutto nella serata del venerdì, spettacoli teatrali sia  in italiano che in dialetto, e nel corso dell’anno offriremo la nostra disponibilità anche alle scuole, per i loro lavori”.

La sala, inoltre, è a disposizione per incontri e convegni, e nel futuro si vorrebbe aprire anche la collaborazione con le realtà musicali della città

A mandare avanti materialmente l’attività del cineteatro Victor sono i volontari, e per questo la cooperativa Amicizia ha lanciato nei giorni scorsi un appello attraverso i suoi profili social un invito a ragazzi e appassionati di cinema disponibili a dare una mano. Chi è interessato può farsi avanti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo oltre 20 mesi di stop il cine-teatro riapre con un nuovo look: tante le iniziative

CesenaToday è in caricamento