Cronaca

Dopo la città, Anita va in collina: dopo la chiusura al Foro Annonario nuova apertura

Dopo aver chiuso l'attività di ristorazione al Foro Annonario, Marco Bertozi, per ripartire, ha scelto un posto veramente magico. Prima di tutto ha scelto la compagnia

Anita va in collina.  Dopo aver chiuso l'attività di ristorazione al Foro Annonario, Marco Bertozi, per ripartire, ha scelto un posto veramente magico. Prima di tutto ha scelto la compagnia. Accanto a lui in questa nuova avventura ci sarà Bio Braschi, conosciutissimo nel mondo del divertimento, ristorazione e sport cesenate, e altri due soci che, di fatto però, non lavoreranno nel progetto. 

Poi ha scelto il luogo. In città c'è troppo di tutto, allora ha alzato un po' lo sguardo e si è ritrovato nelle bellissime colline di San Carlo, a un passo da Cesena, ma con una visuale unica. Il locale che ha rilevato è l'ex Locanda delle Stelle, o Villa Naldi come si chiama dal 1999 quando è stata ristrutturata. La posizione è strategica. Quando non c'è foschia si possono arrivare a vedere le piattaforme di Ravenna, Cervia e, spostandosi di qualche grado, si scorge la Rocca di Cesena e Sant'Agostino. E' una villa settecentesca, sotto la tutela della Soprintendenza delle Belle Arti, con muri in sasso, circondata da ettari di ulivi, un immenso parco piantumato, laghetti e fonti magiche. 

Per ora il ristorante resta aperto giovedì e venerdì sera, sabato e domenica a pranzo e a cena. Si mangia romagnolo con prodotti che rispettano la stagionalità. Nel menù anche la pizza. Da giugno farà apertura serale anche durante la settimana. "E' un progetto ancora molto aperto - spiega Bertozi - il potenziale c'è tutto, perchè è un posto veramente unico nel suo genere. Si presta molto bene a cerimonie ma anche a serate in compagnia di musica o di altro tipo di intrattenimento. Abbiamo tante idee e molto spazio, non in ultima quella di portare sabbia per fare dei campi da beach volley in collina". 

Ma non solo. L'accoppiata Bertozi-Braschi ha anche preso l'uliveto e il prossimo anno potrebbero già avere l'olio a chilometri zero e parte del terreno per avviare una coltivazione biologica da utilizzare nel ristorante. Patrimonio della Villa anche sei camere con bagni. Insomma una location splendida che potrebbe diventare un nuovo luogo di ritrovo per molti cesenati che d'estate amano il fresco della collina e l'inverno il calore e l'atmosfera che solo le case antiche riescono a regalare. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo la città, Anita va in collina: dopo la chiusura al Foro Annonario nuova apertura

CesenaToday è in caricamento