rotate-mobile
Venerdì, 9 Dicembre 2022
Cronaca

"Donne fatali del Medioevo e del Rinascimento", premiato alla kermesse letteraria di Rovigo Andrea Antonioli

Domenica 20 novembre, nella cinquecentesca Chiesa della Beata Vergine del Soccorso (detta La Rotonda), Antonioli ha ottenuto il primo posto assoluto al Concorso letterario internazionale “Locanda del Doge”

Il progetto “Donne fatali tra Medioevo e Rinascimento” prende il volo dopo l'inaugurazione della prima rosa negli Stati Uniti d'America il 12 novembre scorso, nel  Museo Garibaldi Meucci al cospetto delle Autorità statunitensi e del Console di New York e la visita al Parlamento dello Stato newyorkese. E' arrivato per lo studioso cesenate Andrea Antonioli, un successo letterario coi due volumi sulle “Donne fatali del Medioevo e del Rinascimento”, pubblicati recentemente con Rossini Editore per valorizzare il progetto internazionale “Anita Fidelis” portato avanti dal Centro Studi Olim Flaminia e dall'Unuci sezione di Cesena.

Domenica 20 novembre, nella cinquecentesca Chiesa della Beata Vergine del Soccorso (detta La Rotonda), Antonioli ha ottenuto il primo posto al Concorso letterario internazionale “Locanda del Doge”. Al concorso, patrocinato da Regione Veneto, Provincia di Rovigo e WikiPoesia, hanno partecipato diverse centinaia di autori e numerose case editrici da tutta Italia ed Europa. La Presidente Masiero, il senatore Bartolomeo Amidei e la studiosa Elisabetta Landi, hanno premiato Antonioli che ha voluto rilasciare un suo personale commento su questo riconoscimento e sul valore della sua opera: "La donna non è mai stata al centro di un preciso dibattito storiografico e non è stata considerata un soggetto autonomo, in grado di “creare eventi”, rimanendo ingiustamente relegata 'all’ombra della Storia', i cui protagonisti sono stati quasi esclusivamente uomini. Con i volumi 'Donne fatali tra Medioevo e Rinascimento' ho voluto dare il mio contributo e offrire un doveroso tributo alle donne italiane ed europee che hanno fatto grande la Storia, valorizzandone gli aspetti culturali, storici e sociali attraverso figure femminili carismatiche, emancipate e predestinate, dunque 'fatali'".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Donne fatali del Medioevo e del Rinascimento", premiato alla kermesse letteraria di Rovigo Andrea Antonioli

CesenaToday è in caricamento