Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca

Donna picchiata dal compagno, Nicoletta Dall'Ara ringrazia la poliziotta Francesca Brandolini

La presidente del Consiglio comunale Nicoletta Dall’Ara in conclusione della prima sessione dei lavori dell’assise è intervenuta ringraziando la poliziotta Francesca Brandolini

“La violenza di genere è diventata negli ultimi anni una delle tematiche più affrontate dall’opinione pubblica. Sempre più di frequente se ne parla perché purtroppo una donna ha subito violenze brutali o è stata uccisa. Ne parlo per ringraziare l’assistente Capo del Commissariato di Polizia di Cesena Francesca Brandolini, il cui intervento, abilità e sensibilità sono stati fondamentali e incisivi sul futuro dell’esistenza di una donna in pericolo di vita”. La presidente del Consiglio comunale Nicoletta Dall’Ara in conclusione della prima sessione dei lavori dell’assise è intervenuta ringraziando la poliziotta Francesca Brandolini che con coraggio e intuizione, e grazie alla collaborazione della Squadra Mobile della Questura di Pisa e del Centro Operativo di Polizia Stradale di Firenze, ha tratto in salvo la donna picchiata dal compagno all’Ippodromo di Cesena.

"L’assistente Capo Francesca Brandolini - ha proseguito la presidente – ha avuto la capacità di saper cogliere in una breve telefonata il grido d’aiuto di chi dall’altra parte stava vivendo una difficoltà. Con tenacia e notevole abilità ha trovato il modo di infilarsi tra la vittima e il suo carnefice riuscendo a costruire un’azione congiunta di diverse pattuglie che in modo tempestivo sono intervenute evitando che la situazione degenerasse. Vorrei evidenziare quanto importante sia il contributo delle donne in ambito lavorativo e mi preme sottolineare quanto  l’impegno di una donna richieda di norma un impiego di maggiori energie e probabilmente è anche per questo che in alcuni ambiti professionali da sempre riservati agli uomini la presenza delle donne stenta a decollare.

Durante il periodo di lockdown, si è verificato un incremento della violenza di genere. Atti persecutori, maltrattamenti e violenze sessuali sono aumentati in modo esponenziale e il reato con l'aumento più significativo è quello dei maltrattamenti contro familiari e conviventi. Sempre di più aumentano i conflitti all’interno della coppia a svantaggio anche dei minori che diventano testimoni involontari di persecuzioni fisiche e psicologiche ai danni delle loro mamme e di loro stessi. Ecco la ragione per cui – ha concluso Dall’Ara – professioniste come Francesca Brandolini vanno ringraziate e giustamente valorizzate perché con senso del dovere e sensibilità portano un contributo importante e accendono i riflettori su situazioni che per chi le vive sembrano senza via d’uscita ma che invece una via d’uscita ce l’hanno sempre”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Donna picchiata dal compagno, Nicoletta Dall'Ara ringrazia la poliziotta Francesca Brandolini

CesenaToday è in caricamento