rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Cronaca

Donini: "Ospedali Covid per convivere col virus, l'autotesting funziona. Via il sistema a colori? Bene"

L'Emilia-Romagna ribadisce la richiesta di un taglio di burocrazia sul Covid, in particolare per alleggerire il peso sulle scuole

La pandemia, a quanto pare, non se ne andrà domani. E per fronteggiare le future ondate la Regione rilancia l'idea degli ospedali Covid: strutture in cui concentrare la cura dei casi più gravi senza intasare le strutture ospedaliere impegnate con le altre patologie. "Dobbiamo pensare di cominciare a convivere con questa pandemia, che non se ne andrà di qui a qualche mese", avverte l'assessore regionale alla Sanità, Raffaele Donini, a margine di una conferenza stampa a Bologna. "Probabilmente si alleggerirà nel periodo primaverile-estivo, con una vaccinazione massiva che dovrà continuare nei periodi prefissati, ovviamente non ogni quattro mesi". In quella situazione occorrerà, sottolinea ancora l'assessore, "favorire l'assistenza a domicilio". Ma, aggiunge, "su Bologna e altre realtà stiamo anche cercando delle strutture per fare ospedali Covid in modo che nel caso in cui ci fosse una limitata, speriamo, recrudescenza della pandemia non ne risenta ancora una volta l'attività programmata degli ospedali".

"Autotesting funziona. Addio colori? Bene"

L'Emilia-Romagna ribadisce la richiesta di un taglio di burocrazia sul Covid, in particolare per alleggerire il peso sulle scuole. "Noi chiediamo semplificazione, non possiamo pensare di continuare a gestire la pandemia con un carico amministrativo e burocratico che non pesa solo ai cittadini, ma anche ai servizi", sottolinea in proposito l'assessore regionale alla Sanità Raffaele Donini, oggi a margine di una conferenza stampa. "Penso ai medici di medicina generale- prosegue l'assessore- che devono sviluppare la loro professionalità sul piano medico e non sobbarcarsi un carico amministrativo veramente consistente, penso alla richiesta di tamponi che è obiettivamente sproporzionata rispetto alle forze in campo". Come Emilia-Romagna, "noi- rivendica poi Donini- abbiamo indicato una strada, e non credo che resteremo soli per molto, quella dell'autotesting. Quasi 1.500 persone al giorno lo fanno, sta funzionando molto bene". "Giusta" secondo Donini anche l'eliminazione delle zone colorate, ad eccezione della zona rossa.

I ricoveri sono sempre meno rispetto a quelli che contraggono il Covid e ora la Regione scommette sulla "deospedalizzazione", anche grazie ai nuovi farmaci per combattere il virus. "Viaggiamo ormai stabilmente da qualche giorno tra i 15.000 e i 20.000 casi, oggi siamo sopra i 16.000", informa l'assessore regionale alla sanità, Raffaele Donini, a margine di una conferenza stampa a Bologna. "La cosa importante è che si mantiene bassa la percentuale dei ricoveri rispetto ai casi positivi: ricoveriamo meno dell'1% delle presone che contraggono il Covid". Tuttavia, visto che i contagi sono ancora tanti, nei reparti la situazione resta "ancora impegnativa", come saturazione "siamo attorno al 29% nell'area medica e circa al 17% in terapia intensiva dove purtroppo continuano a collocarsi prevalentemente persone non vaccinate". In ogni caso proprio in questa fase "stiamo perfezionando l'assistenza domiciliare", sottolinea Donini. "Anche in relazione all'arrivo di questi nuovi farmaci cercheremo di potenziare al massimo questo servizio e favorire la deospedalizzazione progressiva, sperando che la situazione pandemica migliori". La volontà è riprendere al più resto gli interventi programmati "che dobbiamo recuperare, perché non esiste solo il Covid", evidenzia Donini, "ci sono tante patologie da riprendere e lo vogliamo fare presto". (Fonte Agenzia Dire)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Donini: "Ospedali Covid per convivere col virus, l'autotesting funziona. Via il sistema a colori? Bene"

CesenaToday è in caricamento