Mercoledì, 4 Agosto 2021
Cronaca

Donazione del sangue, il Credito cooperativo romagnolo diventa Ambasciatore Avis

“Ringraziamo di cuore il Credito Cooperativo Romagnolo per aver accettato di affiancare Avis in questo impegno di sensibilizzazione"

Il Credito Cooperativo Romagnolo è fra le prime aziende a fregiarsi del titolo di Ambasciatore Avis. Nel suo ruolo di "banca locale" il CCR rappresenta un importante punto di riferimento per imprese e famiglie del territorio sia sotto il profilo dell'attività bancaria, sia per quanto riguarda il sostegno alle iniziative di carattere sociale; una sensibilità che ha favorito l'adesione alla proposta di Avis Cesena di impegnarsi a diffondere la cultura della donazione fra i propri dipendenti e non solo.

Così da qualche giorno sulla rete intranet del CC Romagnolo è pubblicato il messaggio di Avis che ricorda ai dipendenti della banca come il dono del sangue sia un gesto semplice ma di grande generosità e indica i tre passi da seguire per diventare donatore: chiamare la segreteria Avis, sottoporsi alla visita di idoneità, fare la prima donazione. Il messaggio verrà esteso anche ai soci e ai clienti della banca e alla comunità locale, attraverso una newsletter dedicata.

Il progetto delle Aziende Ambasciatrici Avis rientra in una più ampia campagna di intervento, contrassegnata dallo slogan “Io dono e tu?”, che mira a ad avvicinare circa 1000 nuovi donatori del territorio cesenate nell’arco del 2021.

“Ringraziamo di cuore il Credito Cooperativo Romagnolo per aver accettato di affiancare Avis in questo impegno di sensibilizzazione – sottolinea il presidente di Avis Comunale Cesena Fausto Aguzzoni – e siamo certi che questa collaborazione darà buoni frutti, facendoci incontrare nuovi donatori”.

“Con questa convinta adesione il Credito Cooperativo Romagnolo desidera contribuire alla campagna di sensibilizzazione e invitare quante più persone possibili a diventare donatori Avis – spiega Giancarlo Petrini, Direttore Generale del Credito Cooperativo Romagnolo - soprattutto in questo particolare periodo storico nel quale non può ridursi questo prezioso dono che salva le vite delle persone. Stiamo tutti combattendo contro una grande pandemia ed è il momento di fare azioni concrete per aiutare il prossimo a superare le difficoltà e guardare al futuro con rinnovato ottimismo”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Donazione del sangue, il Credito cooperativo romagnolo diventa Ambasciatore Avis

CesenaToday è in caricamento