Cronaca

Quando il gelato fa buon sangue: la Centrale del Latte dona 900 euro all'Avis

Giovedì Daniele Bazzocchi, direttore della Centrale del latte di Cesena, ha consegnato un assegno da 900 euro ai responsabili di Avis Cesena, il presidente Fausto Aguzzoni e Giancarlo Savini, responsabile organizzazione e sviluppo.

Si rinnova il patto fra la Centrale del latte di Cesena e l'Avis Cesena. Gelato e donazione di sangue: un piacere e un dovere civico entrambi rivolti a una platea di giovani. Per degustare una delle prelibatezze del territorio riflettendo su uno dei gesti di più alto valore sociale. Così giovedì Daniele Bazzocchi, direttore della Centrale del latte di Cesena, ha consegnato un assegno da 900 euro ai responsabili di Avis Cesena, il presidente Fausto Aguzzoni e Giancarlo Savini, responsabile organizzazione e sviluppo.

La donazione, che è avvenuta a Martorano nella sede della Centrale, è frutto del ricavato della vendita del gelato soft della Centrale del latte distribuito dai funzionari Avis dal 7 al 18 maggio presso il nuovo Foro annonario di Cesena, in occasione dell’anteprima del festival del cibo di strada. Il contributo della Centrale del latte andrà a sostegno del progetto che Avis porta avanti da tempo con le scuole medie inferiori del comprensorio cesenate e che quest'anno era intitolato “Volontariato e dono del sangue”, con la realizzazione di disegni e video a tema.

La premiazione delle classi e delle scuole che hanno eseguito i lavori migliori, votati da una giuria di esperti, si è svolta al Carisport di Cesena lo scorso 3 maggio, con la consegna di contributi economici per le scuole e classi, a sostegno delle attività didattiche. In questa occasione, come di consueto, ha partecipato anche la Centrale del latte di Cesena, offrendo una merenda a base del nuovo latte 10 & lode agli oltre 600 ragazzi che hanno aderito all’iniziativa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Quando il gelato fa buon sangue: la Centrale del Latte dona 900 euro all'Avis
CesenaToday è in caricamento