Divieto di balneazione, i tecnici Arpae rassicurano: si va verso il via libera ai tuffi

I risultati ufficiali delle contro-analisi si avranno giovedì, ma da Arpae arrivano notizie rassicuranti dopo lo sforamento dei parametri di qualità delle acque di balneazione

Martedì è arrivata la bandiera rossa, con il divieto temporaneo di balneazione a Cesenatico (Tagliata sud), Savignano e San Mauro Mare nord, ma la situazione è in via di risoluzione. Ad assicurarlo i tecnici di Arpae, che già giovedì (verso le 12) renderanno noti i risultati delle contro-analisi, che avranno presumibilmente un esito positivo.

I rilevamenti effettuati lunedì da Arpae, hanno registrato lo sforamento dei limiti di legge di escherichia coli e enterococchi, nel mare di Cesenatico, zona Tagliata sud. Ma lo stesso problema è stato certificato anche a Savignano e San Mauro Mare nord. Questo ha fatto scattare la bandiera rossa con il divieto di balneazione temporanea.

"Basta omertà sul problema, allontana i turisti"

Ma quale saranno i prossimi passi dei tecnici? Nella giornata di mercoledì il divieto di balneazione proseguirà. Il primo allarme è stato dovuto ai risultati dei campionamenti effettuati lunedì mattina, i cui risultati hanno fatto emergere la criticità della qualità delle acque di balneazione.  Già martedì mattina, alle 7:30 i tecnici hanno effettuato nuovi prelievi, che a un primo esame, fanno sapere da Arpae, consentirebbero di eliminare il divieto. Ma ci sono dei tempi tecnici da rispettare per le contro-analisi, i cui risultati ufficiali si avranno entro 48 ore dal prelievo (giovedì intorno all'ora di pranzo).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Cosa ha causato lo sforamento dei parametri di legge? Le forti piogge del fine settimana, in conseguenza di tutto ciò che si è riversato nel canale, e in mare. Una situazione quindi, non anomala, per i tecnici, che si risolverà già nella giornata di giovedì, con il rientro nei parametri di legge.
Va comunque sottolineato che l'Emilia Romagna ha uno dei sistemi più evoluti e frequenti di campionamento delle acque di balneazione, a garanzia della sicurezza dei bagnanti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La Dea Bendata in città, azzecca la combinazione esatta: vince un milione con un euro

  • Tonina Pantani al Giro: "Si è celebrata solo la Nove Colli, sembra quasi che diamo fastidio"

  • Colto da un infarto sull'E45: sbatte contro il new jersey e muore

  • Coronavirus, nuova impennata di casi nel Cesenate: la mappa dei nuovi contagi

  • Coronavirus, nuova impennata di contagi: 23 casi nel cesenate e cinque decessi in regione

  • Violento scontro frontale sulla via Emilia, l'auto finisce nel fosso e traffico in tilt

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento