Divieto anti-curiosi, off limits le aree del Parco Ippodromo danneggiate dall'alluvione

Il provvedimento è stato preso per motivi di sicurezza, in quanto le due aree danneggiate, risultano pericolose

Scatta il divieto di accesso nell’area del parco Ippodromo allagata, nei giorni scorsi, e in alcuni tratti della pista ciclopedonale lungo il fiume Savio, dove si sono verificati smottamenti a causa dell’alluvione: a stabilirlo l’ordinanza firmata mercoledì pomeriggio dal dirigente della Protezione Civile Paolo Carini e da quello dell’Edilizia Pubblica Andrea Montanari.

Il provvedimento è stato preso per motivi di sicurezza: sia le condizioni della parte di parco alluvionata, sia i tratti di pista ciclabile danneggiati risultano pericolosi, ma nonostante le evidenti condizioni di precarietà, continuano a essere frequentati da curiosi, che spesso si avvicinano imprudentemente al terreno franato, mettendo a repentaglio la loro incolumità.

Già mercoledì pomeriggio i volontari della Protezione Civile hanno provveduto a transennare le zone interessate e nei prossimi giorni il lavoro sarà completato con l’installazione di segnaletica adeguata. Nel dettaglio, i tratti di pista interdetti sono quello compreso fra l’acce di via S. Anna e via Fornasaccia è quello fra via Fiume in Ronta e via Cerchia di San Martino.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Travolta mentre passeggia col figlio a bordo strada: muore una donna

  • La storia e i ricordi per i 50 anni di Amadori, maxi festa con 5mila dipendenti da tutta Italia

  • Violento schianto auto-scooter sulla via Emilia: grave una donna sbalzata contro il parabrezza

  • Cesenatico, caccia all'affare: il Comune mette all'asta quattro case

  • Ospedale Bufalini, nuovo riconoscimento internazionale per la Neurochirurgia

  • Dopo decenni da dipendente Ombretta si mette in proprio, ecco "La Sarta"

Torna su
CesenaToday è in caricamento