rotate-mobile
Lunedì, 27 Giugno 2022
Cronaca

Distributore di benzina Conad, interrogazione di Damiano Zoffoli (Pd)

Contro l'inserimento di un impianto per la distribuzione di carburanti con il marchio Conad, la Società Eni, essendo scaduti i tempi per il ricorso al TAR, avrebbe presentato ricorso al Presidente della Repubblica

ll Consiglio comunale di Cesena, in data 24 febbraio 2011, ha approvato una variante sostanziale al Programma Integrato dell’area Montefiore in variante al PRG, che prevede l’inserimento di un impianto per la distribuzione di carburanti con il marchio Conad, contro il quale la Società Eni, essendo scaduti i tempi per il ricorso al TAR, avrebbe presentato ricorso al Presidente della Repubblica. Per Damiano Zoffoli (pd) serve più concorrenza.

Lo dice in un’interrogazione, in cui ricorda che, nel 1999, la Regione Emilia-Romagna ha dato attuazione alla riforma del commercio prodotta dal decreto Bersani ed ha successivamente definito la normativa nel settore dei pubblici esercizi con gli obiettivi di favorire l'equilibrio fra le diverse tipologie distributive, promuovere più concorrenza, agevolare processi di produzione e ammodernamento della rete distributiva.

“Nel 2005, inoltre, la stessa Regione - sottolinea il consigliere - ha attivato l’Osservatorio regionale dei prezzi e delle tariffe, che consente ai consumatori un facile e rapido accesso alle informazioni sull’andamento del livello dei prezzi dei beni di largo e generale consumo e sulle occasioni di convenienza disponibili sulla rete distributiva dell’Emilia-Romagna. La Regione, con queste iniziative, si è mossa per difendere il potere d’acquisto dei cittadini e favorire la concorrenza nel commercio”, scrive Zoffoli, ricordando che “la libera concorrenza - fatta di rispetto delle regole da una parte, ma anche di opportunità piene per i cittadini e di una trasparenza resa evidente dalle diverse offerte commerciali, dall’altra - è un principio sacrosanto, dal quale nessuno può sottrarsi”.


L’esponente del pd chiede quindi alla Giunta regionale se sia a conoscenza e come valuti il ricorso presentato dalla Società Eni contro il distributore Conad, previsto nell’area Montefiore del comune di Cesena, e se ritenga che l’Accordo di programma concretizzato dal Comune di Cesena, in conseguenza del quale verrà anche prevista l’apertura del nuovo impianto per la distribuzione di carburanti, sia coerente con le politiche promosse dalla Regione al fine di esercitare un effetto di contenimento della crescita dei prezzi anche sul fronte dei carburanti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Distributore di benzina Conad, interrogazione di Damiano Zoffoli (Pd)

CesenaToday è in caricamento