Diocesi in lutto, è morto don Pietro Fantini: fissati i funerali

Fino a quando le forze fisiche glielo hanno permesso, è stato a servizio delle parrocchie della zona mare per le celebrazioni e confessioni

Sabato nella casa di cura San Lorenzino di Cesena, dove era ricoverato da alcuni giorni, è deceduto il sacerdote diocesano don Pietro Fantini. Era nato a Sala di Cesenatico il 1 gennaio 1926. Don Pietro è entrato nel Seminario a Cesena a 16 anni; dopo il diploma al liceo classico, ha studiato Teologia nel Seminario di Fano. Ordinato sacerdote il 29 giugno 1949, ha celebrato la prima Messa a Sala di Cesenatico, sua parrocchia di origine. Nel 1950 è andato in servizio pastorale come cappellano a Borello e nel 1953 a Montevecchio. Nel 1955 è stato nominato parroco a Casalbono, incarico che ha mantenuto fino al 2001 quando, raggiunti i limiti di età, ha lasciato l’incarico; ha comunque continuato a celebrare la Messa festiva a Casalbono fino al 2017. Dal 1965 era cappellano della colonia “Cardinal Schuster” a Cesenatico. È stato inoltre insegnante di religione in diversi istituti del territorio. Fino a quando le forze fisiche glielo hanno permesso, è stato a servizio delle parrocchie della zona mare per le celebrazioni e confessioni.

Il funerale di don Pietro sarà celebrato dal vescovo Douglas lunedì 23 aprile alle 15 nella chiesa parrocchiale di San Giacomo apostolo, a Cesenatico. La salma sarà poi tumulata nel cimitero di Sala di Cesenatico.

Le notizie di oggi

Gianni Morandi canta a sorpresa 'Romagna Mia' davanti al Papa - VIDEO
Si schianta con l'auto contro una casa provocando una fuga di gas
Sicurezza nei pubblici esercizi, l'allarme di Confcommercio: "Un'impresa su due vittima di reato"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Positivo al tampone e in attesa dell'esito, trovato cadavere in casa

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

  • "Siano riconosciuti gli esiti dei tamponi rapidi per lo stato di malattia dei lavoratori"

Torna su
CesenaToday è in caricamento