Difendersi dai ladri, i quartieri chiedono come fare

Aumentare la presenza delle Forze di Polizia sul territorio, magari allargando a tutte le zone della figura del poliziotto, carabiniere o vigile 'di quartiere', e potenziare la videosorveglianza

Aumentare la presenza delle Forze di Polizia sul territorio, magari allargando a tutte le zone della figura del poliziotto, carabiniere o vigile ‘di quartiere’, e potenziare il ricorso ai sistemi di videosorveglianza; ma anche maggiori risorse per le forze dell’ordine e una legislazione più incisiva. Sono queste alcune delle richieste avanzate con più frequenza dai cittadini nel corso del ciclo di incontri sulla sicurezza promosso dall’Amministrazione comunale nell’ambito del progetto “I quartieri al centro”. A caratterizzare gli appuntamenti la presenza di rappresentanti di Carabinieri, Polizia di Stato e Polizia Municipale, che illustrano modalità di intervento, suggeriscono i comportamenti da seguire, rispondono alle domande del pubblico.

L’iniziativa, partita a fine gennaio, ha già fatto tappa in sei dei dodici quartieri di Cesena, e ha già coinvolto alcune centinaia di cittadini. Particolarmente affollati, con una novantina di presenze ciascuno, l’incontro del 28 gennaio al quartiere Ravennate e quello recentissimo (4 marzo) al quartiere Cesuola. Il prossimo appuntamento sarà nel quartiere Al Mare e si terrà mercoledì 13 marzo, alle ore 20.30 nella sede di quartiere di via provinciale Sala, 1249.

“Con l’avvio a questo progetto – sottolineano il Sindaco Paolo Lucchi e l’Assessore alle Sicurezze Ivan Piraccini – abbiamo voluto dare risposta alle sollecitazioni arrivate dal territorio che ci segnalavano il senso di insicurezza percepito dai cittadini. E abbiamo ritenuto che il modo migliore fosse quello dell’incontro diretto con le forze dell’ordine. Un’occasione per molti versi inedita, perché la maggior parte delle persone non varca di frequente la soglia degli Uffici di Polizia e in genere lo fa per cause di forza maggiore, perchè è stata vittima di un reato. Al tempo stesso, l’attività di Polizia, Carabinieri, Polizia Municipale si svolge soprattutto dietro le quinte, in modo costante ma silenzioso, e questo può dare l’impressione, erronea, di una scarsa attenzione. L’intento principale di questi appuntamenti è quello di favorire una maggiore informazione e consapevolezza, in prima battuta sull’operato delle forze dell’ordine (che garantiscono un impegno incessante, nonostante i problemi di organico e di risorse) e sull’importante collaborazione interforze messa in atto sul territorio, ma anche sulle competenze dell’Amministrazione comunale, che ha il potere di intervenire sulla sicurezza urbana, ma non sui temi di ordine pubblico, e che però può svolgere una fondamentale funzione di tramite nell’evidenziare nelle competenti sedi istituzionali le problematiche di Ordine e Sicurezza pubblica. Inoltre, è importante anche fotografare la situazione del comune di Cesena, caratterizzata da una grande estensione territoriale (oltre 250 kmq), con la presenza di un buon sistema di arterie di collegamento, utili non solo per le attività lecite, ma in questo caso anche per i malviventi: tutti elementi che rendono più complesso che altrove il controllo del territorio. E nonostante questo, per fortuna, la criminalità comune non è radicata nella nostra realtà”.

Uno degli punti che ha destato sempre enorme interesse nel corso degli incontri, suscitando moltissime domande, è stata la presentazione di alcuni modi di operare dei malviventi, mostrando anche gli strumenti da essi utilizzati per mettere a segno i loro colpi. A caratterizzare le riunioni, infatti, è l’approccio concreto ai temi trattati: viene spiegato perché è sempre utile sporgere denuncia o fare segnalazioni al 112 e al 113, anche per fatti all’apparenza di poco conto e vengono forniti consigli pratici su come difendersi (a questo scopo il Comune ha stampato un opuscoletto dedicato a come prevenire i furti).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“La sicurezza dei cittadini – concludono il Sindaco e l’Assessore Piraccini - è uno degli obiettivi che stanno più a cuore all’Amministrazione comunale. Il compito di tutelarla è affidato, com’è naturale, alle Forze di Polizia, a cui chiediamo di continuare a presidiare il territorio con il grande impegno che le contraddistingue. Ma è fondamentale anche mettere i cittadini nelle condizioni di sapere cosa fare per limitare i rischi, ed è proprio ciò che stiamo facendo con questi incontri. Ci auguriamo che i prossimi siano seguiti con altrettanta, se non maggiore, partecipazione e interesse”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • Tonina Pantani al Giro: "Si è celebrata solo la Nove Colli, sembra quasi che diamo fastidio"

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Colto da un infarto sull'E45: sbatte contro il new jersey e muore

  • Coronavirus, nuova impennata di casi nel Cesenate: la mappa dei nuovi contagi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento