Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca

Assistenza ai pazienti non autosufficienti: Diabete Romagna Onlus avvia il progetto "Portiamo il sorriso a casa"

Per risolvere questa vera e propria emergenza silenziosa e nascosta è nato il progetto "Portiamo il sorriso in casa"

Diabete Romagna Onlus avvia il progetto “Portiamo il sorriso a casa”, per offrire l’assistenza medica domiciliare al paziente con diabete non autosufficiente. Il diabete è una patologia cronica, per la quale non esiste guarigione e sono sempre più le persone che non lo possono gestire in autonomia, per cui risulta difficile, se non impossibile, recarsi presso il centro diabetologico di riferimento e il cui carico assistenziale grava su famiglie messe in grande difficoltà perché costrette ad assumersi responsabilità troppo grandi per poterle gestire da sole. Per risolvere questa vera e propria emergenza silenziosa e nascosta è nato il progetto “Portiamo il sorriso in casa”. Per fare una casa i mattoni non bastano ed è stata la generosità di alcuni sostenitori come Carlo e Filippo Venturini, Consulenti Finanziari di Fideuram, con sede a Forlì, e il Lions Club Rubicone, che ha permesso di posare la prima pietra di questo progetto.

Il servizio, che si sta sviluppando proprio in questi mesi, prevede l’assistenza medica domiciliare di un diabetologo per quei pazienti del cesenate e della Romagna che non sono più in grado di gestire una malattia così complessa. Il medico, con competenze specifiche e capace di valutare gli eventuali interventi di altri professionisti di supporto, come lo psicologo, il dietista o il podologo, si reca, dopo essersi consultato con il medico di medicina generale di riferimento, a casa del paziente e lo visita come lo visiterebbe al centro diabetologico. L’assistenza che viene offerta restituisce quella dignità che troppo spesso la malattia toglie a persone che vengono seguite, con la stessa professionalità del centro diabetologico , all’interno delle proprie mura di casa, circondati dall’affetto dei propri cari.  

I volontari di Diabete Romagna, con l’aiuto della voce radiofonica Daniele Tigli, hanno realizzato anche un breve video per raccontare la giornata tipo di una persona con diabete e far capire cosa possa voler dire non poterlo più gestire in autonomia. Protagonisti sono stati gli stessi volontari dell’associazione, tutti giovani con diabete che hanno aperto le loro case e i momenti più intimi della loro vita con questa malattia alla regia di Stefano Marconi, anch’egli volontario dell’associazione, padre di un ragazzino con diabete, che presta da anni la propria professionalità a servizio di una causa tanto delicata. Il video “Portiamo il sorriso in casa” è online  al link https://www.diabeteromagna.it/assistenza-medica-domiciliare/, sul sito sono presenti anche i riferimenti per effettuare una donazione a favore di questo importantissimo servizio. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Assistenza ai pazienti non autosufficienti: Diabete Romagna Onlus avvia il progetto "Portiamo il sorriso a casa"

CesenaToday è in caricamento