rotate-mobile
Sabato, 29 Gennaio 2022
Cronaca

Derby del Sangiovese, premiato il "nettare" di quattro cantine romagnole

Cala il sipario sul Romagna Wine Festival con una quinta edizione che ha allargato l’orizzonte dalla cultura del bere e del mangiar bene

Cala il sipario sul Romagna Wine Festival con una quinta edizione che ha allargato l’orizzonte dalla cultura del bere e del mangiar bene, a quella del vivere bene. Si è tenuto anche un convegno che ha visto il mondo enologico, economico e universitario confrontarsi sul tema della sostenibilità e del biologico, di grande attualità nel mondo commerciale. Svelati anche i vincitori dell’atteso Derby del Sangiovese che, con una sfida tutta in casa, quest’anno vedeva competere i sei territorio della Romagna.

Sul podio, valutato da tecnici e pubblico, sono finiti il Romagna Sangiovese Superiore della Cantina Zavalloni di Cesena, il Sangiovese  Tre Monti di Imola, il Sangiovese Superiore Tre Miracoli de Le Rocche Malatestiane di Rimini e il Sangiovese Principe della Tenuta Nasana di Riolo Terme.  Questo l’esito del Derby che al Teatro Verdi ha messo a confronto dodici campioni di Romagna Sangiovese Doc 2016. A giudicarli alla cieca una commissione tecnica paritetica composta da enologi e sommelier, a cui si è aggiunto il voto popolare dei partecipanti, nella kermesse svoltasi domenica.

Ai vincitori, premiati dal Presidente Ais Romagna Roberto Giorgini, dall’enologo Marco Lucchi, dall’Assessora Francesca Lucchi e da Marco Gasperoni, Direttore del Consorzio Rilegno, è stata consegnato il premio Rilegno, un originale trofeo realizzato con legno riciclato e stecche di barrique stampato dall’azienda Laser Services di Cesena.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Derby del Sangiovese, premiato il "nettare" di quattro cantine romagnole

CesenaToday è in caricamento