rotate-mobile
Giovedì, 2 Febbraio 2023
Cronaca

Un derby 'caldo' in campo e sugli spalti: maxi-ammenda per il Cesena. Un turno di stop per il match analyst di Toscano

Un derby vissuto intensamente in campo e sugli spalti che lascia strascichi anche dal punto di vista delle sanzioni. Sono infatti arrivate le decisioni del Giudice sportivo di Lega Pro

Un derby vissuto intensamente in campo e sugli spalti che lascia strascichi anche dal punto di vista delle sanzioni. Sono infatti arrivate le decisioni del Giudice sportivo di Lega Pro dopo un derby Cesena-Rimini molto 'caldo'. Per il club bianconero ammenda di 4000 euro per alcune condotte dei supporter "integranti pericolo per  l’incolumità pubblica, consistiti nell’avere lanciato al 10° minuto del primo tempo, un accendino sul terreno di gioco; al 36° minuto del primo tempo, un mozzicone di sigaretta acceso nel recinto di  gioco; al 41° minuto del primo tempo, un bicchiere di plastica vuoto e liquido sul terreno  di gioco; al 38° minuto del secondo tempo, un bicchiere di plastica contenente liquido sul  terreno di gioco".

Ma la sanzione al Cesena  arriva anche "per avere i suoi sostenitori, presenti nella Curva Nord, intonato, al 33° minuto del  secondo tempo, per cinque volte, cori ed esposto uno striscione offensivi e insultanti  nei confronti dei tifosi avversari", ma anche "per avere i suoi sostenitori presenti nella Curva Nord intonato, al termine della gara,  per quattro volte cori oltraggiosi e comportanti offesa, denigrazione o insulto per  motivi di origine territoriale nei confronti dei tifosi della Società avversaria, cori  percepiti dai tre Rappresentanti della Procura Federale presenti".

Anche per il Rimini 500 euro di ammenda "per fatti contrari alle norme in materia di ordine e di sicurezza e per fatti  violenti commessi dai suoi sostenitori posizionati nel settore loro riservato, integranti  pericolo per l’incolumità pubblica, consistiti nell’aver lanciato al termine della gara,  due accendini sul terreno di gioco".

Per quanto riguarda i tesserati, oltre alla squalifica di Toscano ammonito (era in diffida ed è arrivato il quinto cartellino giallo), è scattata una giornata di squalifica anche per Carmine Alessandria, oltre a 500 euro di ammenda. E' un collaboratore tecnico dell'allenatore del Cesena, nello specifcio match analyst. La motivazione "per avere, al termine della gara, tenuto una condotta offensiva verso un collaboratore della squadra avversaria in quanto, proferiva nei suoi confronti una frase irriguardosa e ingiuriosa, in conseguenza  della quale si verificava un diverbio fra i due". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un derby 'caldo' in campo e sugli spalti: maxi-ammenda per il Cesena. Un turno di stop per il match analyst di Toscano

CesenaToday è in caricamento