rotate-mobile
Giovedì, 8 Dicembre 2022
Cronaca

Degrado all'ex Sacim, sopralluoghi periodici per evitare che le occupazioni diventino stanziali. Anche un arresto con il taser

Si ripetono ciclicamente, in particolare nelle ultime settimane, i sopralluoghi delle forze dell'ordine contro il degrado e la mancanza di sicurezza attorno all’area ex-Sacim

Si ripetono ciclicamente, in particolare nelle ultime settimane, i sopralluoghi delle forze dell'ordine contro il degrado e la mancanza di sicurezza attorno all’area ex-Sacim. Controlli periodici nella zona già in estate al centro dell'attenzione per le occupazioni abusive da parte di senza fissa dimora che utilizzano i capannoni commerciali in disuso come alloggi di fortuna. Ci sono stati alcune blitz, ma resta il nodo di questa area degradata, un problema che ciclicamente si ripresenta. La ratio alla base dei controlli di Carabinieri, Polizia di Stato e Polizia Locale, è che queste intrusioni non diventino stanziali, dando luogo ad una sorta di luogo di aggregazione, e non soltanto ad occasionali episodi di giovani senza fissa dimora che entrano nei capannoni abbandonati per passare la notte. L'impressione è che la soluzione migliore, già prospettata alla proprietà, sia quella di applicare delle recinzioni murarie.

Sorpresi in due nei giacigli di fortuna

Nei giorni scorsi anche una iniziativa di 'Difendi Cesena', l'associazione che vede alla guida Antonio Barzanti, ex candidato sindaco della città per Casapound, che aveva dato seguito “alle segnalazioni dei cittadini, preoccupati per il perdurare delle criticità presso l’area ex Sacim, facendo "un appello ad amministrazione e autorità affinché siano impediti, definitivamente ed efficacemente, l’ingresso e la permanenza di estranei”. 

In particolare Difendi Cesena, ha riportato un episodio: "Alcuni residenti hanno dovuto assistere ad un violento episodio, come ci è stato raccontato da un testimone, l’arresto con utilizzo del taser di uno degli occupanti. A giugno fu effettuato un sopralluogo da parte di Carabinieri e Polizia Locale, durante il quale fu appurata l’effettiva presenza –  negli edifici che la Sacim ha occupato per 60 anni prima di trasferirsi in una nuova sede – di una decina di occupanti, tra i quali un destinatario di provvedimento di allontanamento dal territorio nazionale". Secondo l'associazione "il quadro è  evoluto nella situazione complicata di oggi, con residenti e commercianti attorniati dall’andirivieni di persone che continuano indisturbate ad entrare, uscire, trafficare e vivere negli edifici abbandonati che sono diventati il loro covo abituale". 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Degrado all'ex Sacim, sopralluoghi periodici per evitare che le occupazioni diventino stanziali. Anche un arresto con il taser

CesenaToday è in caricamento