Decapitate le statue del presepe, dura presa di posizione della Lega Nord

Presa di mira la natività allestita dalla Chiesa di Santa Maria Goretti nel quartiere della Madonnina di Cesenatico

“Un gesto spregevole e incivile consumatosi in un luogo sacro”, è durissima la condanna della Lega Nord alla mutilazione della statua della Madonna nel presepe della Chiesa di Santa Maria Goretti, nel quartiere Madonnina - Santa Teresa di Cesenatico, avvenuta presumibilmente la scorsa notte. La Zecchi non fa sconti ai responsabili “di questo scempio” definendoli “dei vigliacci e degli ignoranti. Purtroppo i fedeli e i residenti del quartiere hanno inaugurato il 2018 nel peggiore dei modi. Un ringraziamento particolare va riservato a chi si è subito adoperato per rimediare al danno inferto alla natività, ‘restaurando’ la statuetta della Madonna decapitata. "Non avremo mai il piacere di conoscere gli autori di questo gesto – conclude la leghista – ma non ci sono parole sufficienti per descrivere la loro inciviltà e la loro intolleranza. Avranno sicuramente tempo e modo di meditare su ciò che hanno fatto perché chi si fregia di questi gesti è senza condotta e morale”.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

  • "Siano riconosciuti gli esiti dei tamponi rapidi per lo stato di malattia dei lavoratori"

Torna su
CesenaToday è in caricamento