Turismo, Lucchi: "Messi in moto nel modo giusto. 2019 ricco di eventi". Cresce l'attesa per gli Europei Under 21

Il sindaco Paolo Lucchi e l’assessore al Turismo Christian Castorri commentano così l'andamento turistico della città malatestiana

"E’ inutile negarlo. I dati sulle presenze turistiche 2018 per noi sono straordinari. Il sindaco Paolo Lucchi e l’assessore al Turismo Christian Castorri commentano così l'andamento turistico della città malatestiana, specificando che l’aumento, "il più significativo di tutta la Romagna", "conferma il trend che in questi anni ci ha visti costantemente aumentare la permanenza media dei turisti in città. Non solo ne arrivano in numero maggiore, ma che trovano anche la ragione per restare di più tra di noi".

Cesena non è ancora una città turistica, "ma certamente ci siamo messi in moto nel modo giusto ed oggi siamo una comunità che, grazie ad uno spettacolare gioco di squadra tra imprenditori, operatori professionali del settore, amministrazione pubblica, sta raccogliendo frutti importanti". "Questi risultati non arrivano quindi casualmente, ma sono il frutto di impegno collettivo, lavoro di promozione e valorizzazione del territorio, svolto dagli operatori e dalle loro associazioni, che ringraziamo - chiosano gli amministratori -. Sappiamo per certo, perché il nostro Iat si è occupato direttamente della prenotazione dei pacchetti turistici, che questi numeri in forte incremento sono arrivati anche grazie ad alcuni eventi ospitati nella nostra città nel corso del 2018, come il Campionato mondiale di ornitologia svoltosi a gennaio; l’iniziativa “Fare il giornale nelle scuole” promossa dall’Ordine Nazionale dei giornalisti e le Olimpiadi di problem solving, svoltesi ad aprile; la Festa di Radio 3 a maggio; il Festival del Cibo di strada ed “ImmaginAction” con ospite Mark Knofler ad ottobre; il programma del Natale a Cesena e il Capodanno in Piazza con Paolo Belli, a fine anno. Ma anche la presenza dell’Università contribuisce a questa tendenza: ci sono studenti che arrivano per motivi di studio, ma anche parenti ed amici in visita ai ragazzi che svolgono a Cesena il loro periodo Erasmus. E capita anche, sempre più spesso, che arrivino visitatori dall’estero alla ricerca delle loro radici cesenati e che si rivolgano al nostro Ufficio Turistico per chiedere aiuto su come poter rintracciare parenti cesenati o visitare i luoghi d’origine dei loro avi".

"Certo - proseguono sindaco e assessore - per dare una fotografia ancora più precisa della nostra situazione turistica dovremmo poter conteggiare anche i tanti che visitano Cesena in una sola giornata, magari mentre stanno trascorrendo una vacanza sulla costa o nelle località termali. Una loro registrazione puntuale non è possibile, ma ci sono indicatori significativi della loro presenza, come  le sempre più frequenti visite di turisti alla Biblioteca Malatestiana (22mila nel 2018 alla sola Aula del Nuti), o il fatto che spesso si incontrano nelle vie del centro gruppi accompagnati da guide turistiche. E, sempre gli operatori Iat ci segnalano che, spesso, chi si rivolge a loro per informazioni esprima l’intenzione di tenere in considerazione Cesena per programmare un soggiorno di vacanza. Inoltre, comincia a delinearsi in modo più evidente fra i turisti, soprattutto stranieri (in particolare provenienti da Francia, Gran Bretagna ed Europa del nord), la scelta di soggiornare in b&b o agriturismi sulle colline o nelle campagne cesenati, per poi spostarsi ogni giorno e visitare mète differenti".

"Ma proprio perché non abbiamo intenzione di cullarci sugli allori - concludono Lucchi e Castorri - a breve incontreremo le imprese turistiche, le loro associazioni, gli operatori del settore e assieme alla Destinazione Romagna, per noi sempre più strategica per la promozione turistica dell’intera Romagna, faremo il punto su un 2019 che per noi non potrà riservare che numeri ancora in crescita. Basti pensare a ciò che è già programmato per il solo primo semestre dell’anno: la conferma del Festival di Rai Radio 3 tra il 31 maggio, l’1 e il 2 giugno; l’ospitalità garantita dalla nostra città agli Europei di Calcio under 21, con le partite del 18, 21 e 24 giungo, alle quali parteciperanno le squadre ed i tifosi di Francia, Inghilterra, Romania e Croazia; la somma di iniziative per i 500 anni dalla scomparsa di Leonardo Da Vinci, che ci vedranno collocati tra i massimi attrattori nazionali".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una passione grande per il Cesena, Savignano piange il suo barista: "Un tifoso vero"

  • Sospetta overdose, un 41enne trovato senza vita in un casolare di campagna

  • Violento scontro tra l'utilitaria e il camion, una ferita grave sull'E45

  • Autoerotismo in giro per la città: 15enne nei guai, diverse donne spaventate

  • Schianto tra due auto in galleria nel cantiere in E45: un ferito grave

  • Scontro all'incrocio, un'auto si cappotta e l'altra finisce contro il palo: tre feriti

Torna su
CesenaToday è in caricamento