Sicurezza, reati in calo. Lucchi sulla videosorveglianza: "Anello cittadino pronto per febbraio 2018"

Il sindaco ribadisce l’intenzione di non abbassare la guardia e richiama i progetti intrapresi per rafforzare la tutela dei cesenati

Nessuna tentazione di cantare vittoria o di adagiarsi sugli allori. Ma, alla luce della significativa diminuzione del numero di reati nella provincia di Forlì-Cesena, il sindaco Paolo Lucchi non può che esprimere legittima soddisfazione per questi dati e intende condividerla con chi è impegnato in prima fila per la sicurezza del territorio: il Prefetto di Forlì-Cesena Fulvio Rocco de Marinis, la Questora Loretta Bignardi, il comandante provinciale dei Carabinieri Colonnello Luca Politi.

Per questo il sindaco di Cesena ha inviato loro una lettera in cui, analizzando alcuni dei risultati registrati nel 2016 ed analizzati dal Sole 24 Ore (-14,3% dei reati complessivi, -36% dei furti in abitazione, -7% dei furti presso le attività commerciali), evidenzia il ruolo giocato dalle forze dell’ordine per raggiungere questa situazione e ne ringrazia i vertici. Ma al tempo stesso ribadisce l’intenzione di non abbassare la guardia e richiama i progetti intrapresi per rafforzare la tutela dei cesenati e che stanno progressivamente avanzando: la rete della videosorveglianza, la nuova sede della Polizia Municipale, la nuova caserma dei Carabinieri, la nuova sede del Commissariato.

"Siamo tutti all’opera - afferma Lucchi Lucchi - per garantire quell’ulteriore consolidamento della sicurezza diffusa e percepita, che tutti sappiamo essere elemento essenziale della qualità della vita di qualunque territorio. La nostra comunità è ben consapevole di una situazione migliorata, che non si può ritenere definitivamente stabilizzata, se non altro perché negli anni passati i furti in abitazione erano cresciuti ben oltre il limite di sopportazione di tutti, così come ancora oggi quelli presso le attività commerciali (pure diminuiti del 7%) e le truffe soprattutto ai danni degli anziani, caratterizzano la nostra cronaca quotidiana ben più di quanto vorremmo".

"Per questo, insieme ad un controllo e ad un’attenzione civica che sta entrando ormai nel Dna di un numero più alto di cittadini e che spesso sfocia in segnalazioni utili agli interventi quotidiani della Polizia municipale ma, non raramente, anche a quelli delle Forze del’ordine, il Comune di Cesena sta garantendo un impegno costante negli ambiti collegati alla sicurezza, sui quali ha scelto di scendere in campo in prima persona - continua il primo cittadino -. Come ben sapete, per quanto riguarda la videosorveglianza, pochi mesi fa è entrato in funzione il primo lotto di 28 telecamere di nuova generazione installate in zona stazione, così come sono già partiti i lavori “dell’Anello cittadino” (che riguarderà il centro storico e una parte rilevante dell’area che lo circonda), destinati a concludersi nel mese di febbraio 2018 e sono in via di assegnazione i lavori relativi a ulteriori 96 telecamere".

"Il nostro sistema cittadino di videosorveglianza - ricorda il sindaco -. sarà gestito nell’ambito di una avanzata centrale operativa, collocata all’interno del nuovo comando della Polizia municipale, posto nell’edificio già sede del Tribunale, la cui operatività sarà garantita all’inizio del 2018, che interagirà “h 24” con Polizia e Carabinieri; relativamente alla nuova Caserma dei Carabinieri che verrà realizzata nella zona Montefiore, il percorso procede lungo le tappe ed i tempi prestabiliti che, se non vi saranno ostacoli, ci vedranno poter mettere a disposizione dell’Arma la nuova struttura entro il 2018; lo stesso si può affermare della nuova sede del Commissariato, prevista all’interno del Caps, sulla quale recentemente abbiamo condiviso un aggiornamento relativo alla convenzione stipulata fra il Provveditorato per le Opere Pubbliche competente e l’Agenzia del Demanio".

"Insomma, se grazie al grande lavoro delle nostre Forze dell’ordine nella gestione della sicurezza, i dati del 2016 e le tendenze del 2017 ci possono strappare un piccolo sorriso, siamo però anche tutti all’opera per garantire quell’ulteriore consolidamento della sicurezza diffusa e percepita, che tutti sappiamo essere elemento essenziale della qualità della vita di qualunque territorio e sulla quale i cesenati, lo sapete bene, ogni giorno esaminano il nostro operato", conclude Lucchi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristoranti d'eccellenza: le stelle Michelin brillano ancora su Cesenatico

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • La Regione allenta le misure anti-Covid, la nuova ordinanza valida fino al 3 dicembre

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

  • "Siano riconosciuti gli esiti dei tamponi rapidi per lo stato di malattia dei lavoratori"

Torna su
CesenaToday è in caricamento