Danni da maltempo, lavori urgenti sulla Strada Mandrioli e a San Piero: gli interventi nei comuni

Sono stati finanziati dal Dipartimento della Protezione Civile, per l'intera  Provincia di Forlì-Cesena, circa 2.400.000 euro di lavori urgenti che riguardano 14 importanti interventi

Nel pomeriggio di ieri, in anteprima, il  Presidente della Provincia di Forlì-Cesena, Gabriele Antonio Fratto, ha ricevuto direttamente da Irene Priolo, Assessore regionale all'ambiente, alla difesa del suolo e della costa e alla protezione civile, l'elenco degli interventi approvati legati all’eccezionale ondata di maltempo che ha colpito l'intera Regione  a novembre dello scorso anno.

Sono stati finanziati dal Dipartimento della Protezione Civile, per l'intera  Provincia di Forlì-Cesena, circa 2.400.000 euro di lavori urgenti che riguardano 14 importanti interventi. 

Nel Comune di Bagno di Romagna, sulla SP 142 “Mandrioli”, in località Scalacci, saranno realizzati lavori urgenti di disgaggio di massi pericolanti incombenti, mentre  a San Piero in Bagno sarà ripristinato il muro di contenimento  lungo l'argine del Torrente Rio, tali interventi ammontano complessivamente a 580.000 euro.

A Civitella di Romagna sono stati finanziati lavori urgenti per complessivi 130.000 euro;  riguardano l'intervento di consolidamento del muro di sostegno della SP 95 in località Molino nuovo ed un analogo intervento della scarpata di monte, interessata da frane, in località S. Giovanni in Squarzarolo.

A Predappio arrivano complessivamente 550.000 euro per la sistemazione dell'alveo del Fiume Rabbi e della scarpata in frana, nonché per la messa in sicurezza dell'abitato e  della SP3 in località Trivella,  e per la messa in sicurezza, a seguito di dissesto, della strada comunale di Porcentico.

A Santa Sofia, in località Cabelli, vanno 20.000 euro per la messa in sicurezza idraulica del Rio Maggiore Bolzani. 30.000 euro sono stati assegnati a Sarsina per interventi urgenti di ripristino della viabilità comunale.

L'intervento di messa in sicurezza della strada comunale Portico-Querciolano, nel Comune di Portico San Benedetto, viene finanziato con 80.000 euro. A Mercato Saraceno, sono state già realizzate dalla Provincia le opere di sostegno per la messa in sicurezza della SP 12 “Barbotto”, tratto km 4+500, per 65.000 euro. La SP 11 “Sogliano”, in località Strigara, interessata da fenomeni di dissesto, verrà messa in sicurezza con lavori urgenti per un importo pari a 100.000 euro.

Inoltre, sono stati finanziati i  primi interventi - Intero arenile- di ripristino delle opere di difesa dell’abitato del Comune di Cesenatico per circa 8.000 euro.  A Forlì, in località San Lorenzo in Noceto, verrà ripristinata la funzionalità idraulica della briglia sifonata per prevenire il dissesto degli insediamenti e dei ponti presenti a monte. Il costo dei lavori ammonta a circa 750.000 euro. Infine, a Cesena, sono previsti interventi di messa in sicurezza e di consolidamento degli argini e delle sponde sul torrente Pisciatello e sul torrente Rigossa, in località Ponte Pietra e Calisese per un importo  100.000 euro. Quindi la Provincia di Forlì-Cesena realizzerà sulle sue strade opere per  complessivi 745.000 euro, l'Agenzia Regionale per la Sicurezza Territoriale e la Protezione Civile – Area Romagna promuoverà interventi per 1.347.000 euro, mentre circa 300.000 euro saranno gestiti direttamente dai Comuni interessati.

Il Presidente Gabriele Antonio Fratto ha affermato :” E’ un bellissima notizia, sotto diversi aspetti. In primo luogo dà atto dell'attenzione della Regione Emilia-Romagna verso i territori e le comunità che hanno subito eccezionali danni a causa del forte maltempo a novembre 2019, e in questo senso non posso non dar merito alla celerità con cui la Regione ha affrontato l'emergenza e ha dato risposta,  limitando, per quanto possibile, i danni ambientali, sociali ed economici. In secondo luogo dà atto di un'accorta politica regionale di mitigazione del rischio idrogeologico e di messa in sicurezza del territorio della quale tutti gli Enti interessati non possono che trarre vantaggio. Infine, sono felice del fatto che tali investimenti contribuiscano non solo alla sicurezza del nostro territorio ma anche alla ripartenza dell'economia locale, cosa che mi sta molto a cuore.”

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Coronavirus, stabile la curva dei contagi. Cinque i positivi nelle scuole

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • La Polizia chiude e multa la palestra 'disobbediente'. "Ho ricevuto anche minacce di morte"

  • Coronavirus, impennata di contagi nelle ultime 24 ore: la provincia tocca quota 100

  • "Qui si cena anche, la stanza la offro io", il ristoratore cesenate 'aggira' il Dpcm

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento