Venerdì, 19 Luglio 2024
Cronaca San Mauro Pascoli

Danneggiata la panchina che ricorda la vittima del femminicidio, non è uno sfregio ma un salto maldestro di un minorenne

La famiglia del minorenne che ha provato a saltare la panchina danneggiandola, si è impegnata a risarcire il danno al bene pubblico. L'episodio a San Mauro Pascoli

Ricostruito a San Mauro Pascoli dalla Polizia Locale un episodio che una settimana fa era apparso come un vandalismo che aveva turbato la comunità. La panchina rossa installata l'anno scorso nel parco intitolato a Oriana Brunelli, la donna sammaurese uccisa a Bellaria da un agente della Municipale in pensione, era stata danneggiata. Il paese vociferava di un possibile sfregio alla memoria della donna uccisa o un segnale di contrarietà alla lotta contro la violenza sulle donne.

Nulla di tutto questo, perché le telecamere di sorveglianza hanno ripreso l'episodio consentendo alla Polizia Locale di ricostruire quanto accaduto. In pratica quattro ragazzi minorenni stavano giocando e mentre si rincorrevano uno ha tentato il salto della panchina. Il giovane non ci è riuscito (si è anche fatto male) andando a sfondare le assi della panchina. Un gesto assolutamente involontario, poi i ragazzi si sono allontanati senza dire niente.

La Municipale sammaurese ha identificato i giovani minorenni, anche l'autore del danneggiamento, e ha convocato i genitori dai quali è partita la proposta di risarcire il danno. Nessuna denuncia considerato che si è tratto di un gesto involontario con totale mancanza di dolo, ma il danno al bene pubblico sarà risarcito.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Danneggiata la panchina che ricorda la vittima del femminicidio, non è uno sfregio ma un salto maldestro di un minorenne
CesenaToday è in caricamento