menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Dalla Romagna in Puglia per imparare a gestire il diabete

In vacanza per imparare ad autogestire il diabete. Un centinaio fra bambini diabetici della Romagna e accompagnatori partiranno domenica 7 giugno per un campo scuola a Torre Guaceto, sulla costa adriatica dell’Alto Salento, in provincia di Brindisi.

In vacanza per imparare ad autogestire il diabete. Un centinaio fra bambini diabetici della Romagna e accompagnatori partiranno domenica 7 giugno per un campo scuola a Torre Guaceto, sulla costa adriatica dell’Alto Salento, in provincia di Brindisi.  Obiettivo dell’iniziativa, sostenuta dalla Regione e coordinata già da diversi anni dall’Unità Operativa di Pediatria di Cesena, è far conoscere e apprendere a bambini e ragazzi le tecniche per autogestire il diabete nella vita di tutti i giorni.  Per una intera settimana, a prendersi cura dei giovani e, soprattutto, a insegnare loro l’autocontrollo della malattia in un contesto sereno e spensierato come quello di una vacanza al mare “fuori casa”, saranno la dott.ssa Tosca Suprani e il dott. Martino Marsciani della Pediatria di Cesena, la dott.ssa Vanna Graziani della Pediatria di Ravenna e la dott.ssa Benedetta Mainetti della Pediatria di Forlì.

Nello specifico, i giovani partecipanti apprenderanno a regolare le dosi di insulina sul rilievo pluriquotidiano della glicemia, ad adattare  la dieta, anche in base al tipo di attività fisica praticata ed a riconoscere e prevenire eventuali episodi ipoglicemici.
 
Il diabete insulino-dipendente colpisce un bambino su 1000 e deve infatti essere curato con le iniezioni di insulina più volte al giorno per tutta la vita. Il progresso tecnologico ha agevolato e semplificato le cure della malattia ma il cardine della cura resta affidato all’autocontrollo del paziente stesso. Compito dei medici specialisti è quindi non solo quello di prescrivere le cure ma soprattutto quello di educare e motivare alla cura. E il contesto migliore per fare tutto questo è il clima rilassato dei soggiorni educativi in località di vacanza.
 
L’Azienda USL ringrazia, anche a nome delle famiglie dei bambini, l’IPERCOOP Lungosavio di Cesena, che anche quest’anno fornisce gratuitamente bevande e spuntini per il campo scuola.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Benessere

Come rassodare il seno a casa: ecco gli esercizi push up

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento