Cronaca

Dall'altoparlante parte Faccetta Nera, l'Anpi: "Grave provocazione". La Pro Loco: "Un errore"

Dalla Pro Loco è arrivata a stretto giro la replica, in cui pè stato spiegato che si è trattato di un errore. Il caso nella piccola frazione di Alfero, a Verghereto

Un caso investe la piccola frazione di Alfero (Verghereto). Lo riporta sulla propria pagina Facebook piuttosto indignata l'Anpi Valle Savio.
"Lunedì mattina verso le ore 8 ad Alfero è successo una grave provocazione: dai microfoni della Pro Loco, posizionati lungo le vie del paese, è stata trasmessa la canzone fascista "faccetta nera". Un nostro iscritto ha cercato di rintracciare il Presidente della Pro Loco per avere spiegazioni ed ha segnalato il fatto ai Carabinieri".

"L'Anpi Alto Savio, condanna questo atto ignobile e si riserva di intraprendere tutte le iniziative in merito. Una volta guariti, dal Coronavirus, nonchè dalle limitazioni per motivi sanitari, abbiamo concordato con il Presidente provinciale dell' Anpi l'organizzazione di una manifestazione ad Alfero invitando tutti gli iscritti, i rappresentanti delle Istituzioni, dei partiti politici, i cittadini democratici ed antifascisti in difesa della democrazia della libertà della Costituzione, contro il fascismo il razzismo e il negazionismo".

Dalla Pro Loco è arrivata a stretto giro la replica, in cui è stato spiegato che si è trattato di un errore, con la canzone che sarebbe stata azionata per sbaglio da una bambina e interrotta il prima possibile.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dall'altoparlante parte Faccetta Nera, l'Anpi: "Grave provocazione". La Pro Loco: "Un errore"

CesenaToday è in caricamento