Dal compostaggio domestico al riciclaggio: così si riducono i rifiuti

La riduzione dei rifiuti ben si concilia con il nostro impegno per promuovere un sempre maggiore recupero di materia ed energia dai rifiuti", dice Maurizio Chiarini, amministratore delegato Hera

In tutta Europa, fino al 25 novembre, si celebra la quarta edizione della "Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti" (European Week for Waste Reduction – EWWR), nell'ambito del programma della Commissione Europea LIFE+. Un progetto che prevede 7 giorni di iniziative e campagne di sensibilizzazione dedicate alla promozione di azioni sostenibili in tema ambientale.

In particolare, l’obiettivo è diffondere una maggiore consapevolezza sulla produzione di rifiuti e sulla necessità di ridurli drasticamente. In Italia è promossa dal Ministero dell'Ambiente, Federambiente e Legambiente, e si svolge col patrocinio di Unesco, Camera dei deputati e Senato della Repubblica. Main sponsor sono C.O.N.A.I. (Consorzio per il recupero degli Imballaggi) e C.I.C. (Consorzio Italiano Compostatori).

Tra le iniziative sostenute da Hera per una concreta riduzione dei rifiuti è la diffusione delle sorgenti urbane e delle case dell’acque, presenti a Cesena, Savignano sul Rubicone, Gambettola e Castrocaro Terme. Strutture aperte gratuitamente al pubblico per potersi rifornire di acqua di rete (liscia, gassata e refrigerata), nate in tutta la regione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Da marzo 2011, le 14 sorgenti/case attualmente attive hanno erogato mediamente ogni giorno 1.400 litri di acqua del rubinetto: un risparmio che si quantifica con almeno 3 milioni e 800mila bottiglie di plastica da 1,5 lt evitate, 248 tir (e quasi 5 mila cassonetti) in meno da svuotare e 376mila Kg di CO2 in meno, immesse nell’aria. In particolare, per le famiglie del territorio servito da Hera di tratta di un risparmio annuo totale di 1milione 18mila euro: è il denaro che sarebbe stato speso comprando acqua minerale per un anno.

 “Hera aderisce con convinzione alla Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti con numerose iniziative, ben consapevoli della responsabilità e del ruolo che un’azienda come la nostra ha nella sensibilizzazione dei cittadini rispetto alla sostenibilità - spiega Maurizio Chiarini, Amministratore Delegato Hera -. La riduzione dei rifiuti e la diffusione di comportamenti di consumo sempre più virtuosi, infatti ben si conciliano con il nostro impegno per promuovere un sempre maggiore recupero di materia ed energia dai rifiuti e la fattiva promozione dell’uso dell’acqua di rete”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La palestra sfida il Dpcm: "Resto aperto, i clienti sono venuti ai corsi come un normale lunedì"

  • Coronavirus, stabile la curva dei contagi. Cinque i positivi nelle scuole

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • La Polizia chiude e multa la palestra 'disobbediente'. "Ho ricevuto anche minacce di morte"

  • Coronavirus, impennata di contagi nelle ultime 24 ore: la provincia tocca quota 100

  • "Qui si cena anche, la stanza la offro io", il ristoratore cesenate 'aggira' il Dpcm

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento