Cronaca

Dai conigli nani alle galline, il veterinario crea l'habitat ideale per gli animali in giardino

Ma cosa fa in concreto? "Innanzitutto ho aperto il sito 'animalingiardino' dove racconto cosa faccio. Poi cerco di capire a fondo i desideri di chi mi chiama"

Medico veterinario, nata e cresciuta all'interno di un'azienda agricola a Carpineta, ha osservato e vissuto le diverse relazioni che l'uomo ha con gli animali da "cortile" e, ora, dopo aver  iniziato anche un corso di perfezionamento post-laurea all'università di Napoli, ha avviato un servizio di consulenza molto originale: progettare spazi di vita per animali in giardino. Volete un coniglio nano ma non sapete come attrezzare il vostro spazio verde per ospitarlo nel migliore dei modi? Volete due galline in giardino? Un laghetto con pesci in una corte del centro storico? Simona Babbini, qualificata come medico veterinario esperto in pet therapy, sa come fare e metterà la sua esperienza a disposizioni di privati, alberghi, ristoranti, piccoli parchi.

"Ho lavorato per vari anni con le industrie farmaceutiche veterinarie, valutando il farmaco per gli animali, andavo anche all'estero - spiega Simona - Poi, però, mi sono iniziata a interrogare se quello che facevo mi piaceva e così mi sono fermata, ho ridisegnato la mia vita, i miei obiettivi. E visto che gli animali sono sempre stati parte del mio vissuto ho pensato a un progetto che mettesse insieme la mia passione dei giardini con quella per gli animali. La cosa fondamentale per me era l'orgoglio di poter tornare ad accogliere gli animali come animali, in outdoor, all'aperto, in giardino. Amici che frequentano la mia casa apprezzano e sono incuriositi dalla ricchezza di vita che da sempre contraddistingue i miei spazi. Ho cani, gatti, un coniglietto, pesci, alcuni polli molto piccoli, una coppia di pavoni, una famiglia di api. In passato ho avuto anche tacchini, papere, caprette. E così, dopo aver iniziato il corso post universitario di Napoli in questa materia, ho sentito di poter proporre gran parte di queste conoscenze utili per dare consigli e consulenze in un settore così nuovo e ancora vergine".

Ma cosa fa in concreto? "Innanzitutto ho aperto il sito 'animalingiardino' dove racconto cosa faccio. Poi cerco di capire a fondo i desideri di chi mi chiama. Ma non solo i desideri, anche il suo impegno nella cura, la sua disponibilità nell'occuparsi di un ospite - spiega ancora Simona - Ovviamente prima di tutto faccio un sopralluogo per capire come sono strutturati gli spazi verdi dove dovrà essere ospitato l'animale. Poi, senza forzare, inizio a fare le proposte più adeguate sia per i nuovi ospiti che dovranno vivere lì sia per chi dovrà prendersene cura, strutturando gli spazi nel modo giusto e dando corrette indicazioni a chi ci abita per evitare disarmonie e problemi. Inoltre anche la parte estetica ha la sua importanza, e si sa che gli animali sporcano, calpestano e mordicchiano. Creare gli spazi adeguati per dare possibilità agli animali di muoversi in tranquillità significa rendere tutto più bello anche esteticamente. E vivere in un bel posto, in un giardino animato fa bene anche all'anima di chi ci vive".

Gli elementi che vengono presi in considerazione sono le necessità dell’animale, della famiglia e le caratteristiche del giardino. Simona, dopo aver studiato l'ambiente e preso informazioni, è capace di suggerire soluzioni personalizzate, dare consulenze su eventuali permessi comunali, fino ad arrivare alla possibilità di concordare un servizio di assistenza durante i periodi di assenza da casa. Tutti servizi che facilitano la convivenza tra animali e uomini, rendendo il loro incontro un'esperienza proficua e arricchente per entrambi. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dai conigli nani alle galline, il veterinario crea l'habitat ideale per gli animali in giardino

CesenaToday è in caricamento