Da ricettacolo per sbandati a nuova sede per i magazzini de "La Cesenate"

L'azienda ha acquistato lo stabile di via Russi composto da tre fabbricati per un totale di 9 mila metri quadrati

Costruito negli anni Cinquanta è stato magazzino di frutta per moltissimi anni fino a quando, una ventina di anni fa, è stato dismesso e poi acquistato dalla società Vico srl che voleva trasformarlo in un'area residenziale costruendoci appartamenti. Dopo il fallimento della società Vico, avvenuto due anni fa, lo stabile di via Russi nel quartiere Vigne (accanto alle scuole elementari) è diventato riparo di vari senzatetto e ignoti non in regola con la leggi che ci avevano fatto la loro sede principale. Erano almeno in 11 a dormirci costantemente, mentre altri, tra cui prostitute e ladri, ci gravitavano durante il giorno. Una situazione insostenibile che oggi, però, ha trovato un epilogo degno di una città civile e capace di trasformare i problemi in occasioni di crescita. Dopo varie aste andate deserte, l'ultima, conclusasi il 10 gennaio 2020 ha visto l'acquisto dell'immobile (nelle forme previste dalla legge fallimentare) da parte de "La Cesenate", azienda leader nel settore delle conserve alimentari presieduta da Arturo Santini. De "La Cesenate", che conta su una media di 130 lavoratori all'anno con punte molte più alte per la caratteristica di stagionalità, fa parte Alce Nero che produce prodotti e semilavorati bio, anche per l'infanzia. "La Cesenate" ha acquistato lo stabile di via Russi, composto da tre fabbricati per un totale di 9 mila metri quadrati, al prezzo di 733 mila euro. "Ringrazio La Cesenate - ha detto il sindaco Enzo Lattuca - che ha scelto la città di Cesena per espandersi e quel tipo di immobile. Per noi è stato un ottimo gioco di squadra, a partire dalle istituzioni, la polizia municipale, gli assistenti sociali e le varie associazioni che si sono subito messe in moto per dare un ricovero alle 11 persone che abitavano in modo illegale nello stabile. Poi a un'azienda del territorio che ha investito su uno stabile per aprire una nuova fase nello stesso quartiere delle Vigne. Ora cerchiamo di fare tutto bene e in fretta per poter al più presto risolvere un problema che preoccupava gli abitanti di quella zona e non solo".

Per quanto riguarda lo stabile di via Russi, da subito l'azienda ha installato pali dell'illuminazione, ha chiuso porte e finestre e ha messo tre guardie armate per evitare che qualche altro sbandato potesse pensare di ricavarci un dormitorio. Poi tra breve inizierà a ristrutturare un fabbricato, quello più grande, da 5 mila metri quadrati per averlo già in funzione ad agosto per lo stoccaggio e l'etichettatura delle conserve di pomodoro che Alce Nero esporta in tutto il mondo, anche in Medio Oriente e in Cina. Gli altri due immobili, uno di 3 mila metri quadrati e l'altro di mille metri quadrati, verranno messi a posto con più calma ma serviranno a completare la struttura di magazzino, stoccaggio ed etichettatura dell'azienda romagnola.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per quanto riguarda gli 11 senzatetto l'assessore ai servizi sociali Chicca Labruzzo e l'assessore Luca Ferrini alle attività produttive hanno sottolineato come l'operazione che è avvenuta non sia stata uno sgombero ma, utilizzando un neologismo, una sorta di "deoccupazione". Sono stati fatti uscire, grazie all'intervento delle associazioni del territorio, l'Asp e il centro Stranieri, con molta tranquillità. Loro stessi - si tratta di 11 stranieri dai 20 ai 30 anni - si sono presentati all'anagrafe per farsi identificare. Sono ancora in corso gli accertamenti per capire come procedere. In un caso verranno riassegnati ai Cpsa, nell'altro, se non hanno più diritto di stare sul territorio italiano, verranno rimpatriati. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Governo al lavoro per un nuovo Dpcm, si pensa a coprifuoco e altri limiti per i locali

  • Finisce l'incubo per la famiglia, dopo l'appello a "Chi l'ha visto" ritrovata la 17enne scomparsa

  • Ore di ansia per la famiglia, si moltiplicano gli appelli per una 17enne scomparsa: ma c'è il lieto fine

  • Si lascia cadere nella notte dal Ponte vecchio: recuperato il cadavere nel Savio

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Prezzi delle case vacanza, Cesenatico sul podio. Come il Covid influenza il mercato immobiliare

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
CesenaToday è in caricamento