Cronaca

Da Pievesestina voglia di andare in centro, appello a Start Romagna: "Ultima corsa alle 20, troppo poco"

"Non chiedo una corsa per me, ci mancherebbe - spiega Stefano - ma sono a conoscenza di ragazzini che magari con la stagione più bella vorrebbero andare in città a mangiare una pizza con gli amici e magari tornare a casa verso le 22"

Negli ultimi anni a Pievesestina sono cresciuti parecchio gli insediamenti abitativi, facendo aumentare, di conseguenza, anche la popolazione residente. Per la caratteristica degli immobili (ci sono anche molte villette a schiera) si tratta soprattutto di famiglie con bambini e ragazzi che vanno alle superiori e il sabato o la domenica pomeriggio hanno piacere di socializzare con i loro amici facendo una passeggiata nel centro di Cesena o fermandosi a mangiare una pizza. Ma, rispetto all'espansione registrata, i mezzi pubblici sono rimasti più o meno invariati. La segnalazione viene da Stefano che, per lavoro, da anni e in orari serali, da Cesena deve recarsi a Pievesestina. Il turno che svolge è notturno, dalle 23 alle 7 di mattina e, causa mezzi pubblici inesistenti, è sempre stato obbligato a prendere l'auto o farsi accompagnare da sua moglie perché l'ultima corsa utile è alle 20.

"Non chiedo una corsa per me, ci mancherebbe - spiega Stefano - ma sono a conoscenza di ragazzini che magari con la stagione più bella vorrebbero andare in città a mangiare una pizza con gli amici e magari tornare a casa verso le 22. Questi non possono farlo perché l'ultima corsa è alle 20. Quindi o non vanno in centro, mettendo a rischio anche una parte importante di socializzazione, oppure sono costretti a chiedere un passaggio ai genitori. E non va molto meglio durante la giornata. Se per caso si perde un bus, l'altro c'è dopo un'ora. E nei festivi ci sono, addirittura, tre corse in totale: 6.55, 12.55 e 16.55.  Dalla Start Romagna dicono che non ci sono molte corse perché non c'è utenza - conclude Stefano - ma secondo me è l'incontrario: non c'è utenza perché non ci sono le corse. Comunque, se la Start Romagna non è d'accordo con me, potrebbe tentare con un periodo di prova: due o tre mesi in cui vengono aumentate un po' le corse magari in orari che pensano siano più utili e poi, coi risultati in mano, tirano le somme". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da Pievesestina voglia di andare in centro, appello a Start Romagna: "Ultima corsa alle 20, troppo poco"

CesenaToday è in caricamento