menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cuoco s'infuria e ferisce titolari e camerieri con pentole e pesce bollente: denunciato

Un rimprovero ha fatto scattare la furia imprevista del cuoco che nello scatto d'ira ha lanciato del pesce bollente addosso al suo datore di lavoro, procurandogli lievi ustioni

Un rimprovero ha fatto scattare la furia imprevista del cuoco che nello scatto d'ira ha lanciato del pesce bollente addosso al suo datore di lavoro, procurandogli lievi ustioni, ed ancora pentole lanciate per tutta la cucina, urla e vetri infranti. E' la scenario che si sono trovati a fronteggiare i poliziotti del posto di polizia estivo di Cesenatico nel corso della serata di lunedì, intervenuti in un ristorante sul porto-canale di Cesenatico.

Intorno alle 21,30 la lite che ha provocato il caos. A quanto pare la miccia che ha fatto scattare il tutto è stato un rimprovero del proprietario del ristorante dopo il reclamo di un cliente. A quel punto il cuoco, 40 anni di Cesenatico, è andato su tutte le furie e ha iniziato a lanciare quanto aveva in cucina. Del pesce bollente è stato tirato contro il proprietario, che ha riportato ferite per 7 giorni di prognosi, mentre una pentola ha colpito la moglie del titolare, con ferite 7 giorni. Nel parapiglia ferita anche una cameriera ad una gamba, per 5 giorni di prognosi. Lo stesso cuoco ha infranto un vetro, a sua volta ferendosi e seminando sangue per tutta la cucina.

L'uomo è stato poi rintracciato al pronto soccorso dell'ospedale di Cesenatico, dopo che anche dal nosocomio è giunta alla Polizia una chiamata per un soggetto esagitato presente per le cure. Dopo la querela del ristoratore, 60 anni, il cuoco è stato denunciato per i reati di danneggiamento e lesioni da parte della Polizia di Stato.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Una ricetta romagnola semplice e genuina: la spoja lorda

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

CesenaToday è in caricamento