Cuoco cesenate fa fortuna in Australia. E nel ristorante campeggia la fontana Masini

Piazza del Popolo, la fontana Masini: un'immagine consueta da vedersi, girando per Cesena. Decisamente insolita se campeggia in una gigantografia su un muro in Australia. I monumenti simbolo di Cesena sono l'emblema del "bello italiano"

Foto tratta dal profilo FB dell'Osteria Riva

Piazza del Popolo, la fontana Masini: un'immagine consueta da vedersi, girando per Cesena. Decisamente insolita se campeggia in una gigantografia su un muro in Australia. I monumenti simbolo di Cesena sono l'emblema del “bello italiano” in un ristorante-osteria che sta avendo successo in Australia, nella località di Bondi Beach, un sobborgo sul mare di Sidney. A rendere nota la storia è la rubrica 'Cervelli in fuga' del “Fatto quotidiano”, che parla della scelta di un cuoco cesenate che, dopo aver avuto difficoltà in Romagna, ha scelto di rincominciare nel paese dei canguri.


 

Andrea Riva ha 40 anni e ha optato definitivamente per l'Australia. Prima, infatti, si faceva sei mesi in Romagna, in estate, e altri sei mesi in Australia. Poi nel 2009, con la crisi che inizia a picchiare duro, le difficoltà a trovare impiego a Milano Marittima e paghe che si abbassavano sempre di più, opta non per il paese di casa, ma per quello più lontano, dall'altra parte del mondo. E senza rimpianti. Riva, infatti, grazie ad un amico sul posto, ha rilevato un locale e aperto un'osteria italiana, un ristorantino grazioso a Sidney che serve prelibatezze italiane. A guardare i menù sul sito internet della sua 'Osteria Riva', infatti, ha mantenuto intatti i sapori della sua terra di provenienza, proponendo agli australiani passatelli, cappelletti al ragù e l'immancabile piadina. Il tutto con lo sfondo della sua Cesena, quella della storica fontana Masini che campeggia su un'intera parete del locale, un'immagine scelta come copertina della pagina Facebook del ristorante.



 

In Australia c'è la sua attività e la sua famiglia, quindi anche casa sua. Andrea dopo aver ottenuto il visto permanente è riuscito anche ad avere la cittadinanza e in Australia sono nati i suoi due figli. Ritornerebbe in Italia? “La Romagna mi manca, ma in Italia credo non tornerò più. Qui in Australia per i miei due figli ci sono prospettive, l’idea di un futuro, delinquenza pari a zero, sicurezza, tanto verde e un clima fantastico. In Italia vedo solo problemi”, è la risposta che dà al Fatto Quotidiano. Il cuoco cesenate fa rientro a Cesena una volta all'anno, per mantenere le sue radici e perché a Cesena ci sono i suoi familiari, ma non per una prospettiva di futuro. Anche perché lì, spiega, il mangiar bene italiano è apprezzato e il pubblico se ne accorge se quanto viene proposto è una “rivisitazione” fatta da ristoratori che con l'Italia e gli ingredienti italiani non hanno niente a che vedere. Andrea invece ha fatto la scelta di importare quanto più possibile dall'Italia.

Ma se la sua è stata una scelta di successo, Andrea Riva mette comunque in guardia: per molti che ce la fanno e "sfondano" ce ne sono molti di più che sono costretti a tornarsene in Italia. Il suo suggerimento, in un paese molto selettivo per l'immigrazione qual è l'Australia, è di arrivare con un progetto concreto e una professione da mettere a frutto. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il tir va troppo piano e insospettisce la polizia stradale, multato "furbetto" del cronotachigrafo

  • E45, in 5 in auto multati dalla Polizia stradale. 26 sanzioni anche per gli amici che arrivano in caserma

  • Ondata di furti nella notte, l'intera frazione sotto choc: sottosopra una decina di case

  • Cosa si può fare in 'zona arancione'? Le faq con le risposte a tutte le domande

  • Coronavirus, 100 nuovi positivi nel Cesenate. Si piangono altre 5 anziane vittime

  • Emilia Romagna a rischio zona rossa automatica, Bonaccini frena: "Quel limite non passerà"

Torna su
CesenaToday è in caricamento