Crowdfunding, il Credito cooperativo romagnolo 'coltiva' le buone idee del territorio

Torna il progetto "Coltiviamo buone idee!" che aiuta le realtà del terzo settore a reperire fondi attraverso lo strumento del crowdfunding

Dopo il successo della scorsa edizione riparte "Coltiviamo buone idee!", l’iniziativa del Credito Cooperativo Romagnolo e Ginger per aiutare le realtà del terzo settore a raccogliere fondi online con il crowdfunding, uno strumento che permette di coinvolgere la comunità per reperire le risorse utili a realizzare progetti culturali, sociali, civici e sportivi.

L’iniziativa sarà lanciata ufficialmente mercoledì 20 marzo alle 17:30 a Gatteo,  nella Sala Multimediale di via della Cooperazione, con un evento gratuito e aperto a tutti, che sarà l’occasione per presentare le potenzialità del crowdfunding, come il Credito Cooperativo Romagnolo aiuterà le realtà del terzo settore a raccogliere fondi e quali saranno i prossimi passi per partecipare al progetto.

“Con Coltiviamo buone idee! vogliamo aiutare gli enti non profit del nostro territorio a utilizzare efficacemente l’innovativo strumento del crowdfunding: dapprima, mettendo a disposizione delle Associazioni interessate, l’opportunità di partecipare a un corso di formazione al crowdfunding e poi premiando in modo concreto le campagne di raccolta fondi più interessanti” ha dichiarato Giancarlo Petrini, Direttore Generale del Credito Cooperativo Romagnolo.

Anche nel 2019 infatti la prima parte di "Coltiviamo buone idee!" sarà dedicata alla formazione, con il Credito Cooperativo Romagnolo che offrirà alle realtà del terzo settore l’occasione di partecipare gratuitamente a un corso di sei ore, in due pomeriggi, in cui imparare a progettare, realizzare e promuovere una campagna di crowdfunding. Terminato il percorso di formazione i partecipanti potranno pubblicare i loro progetti su Ideaginger.it (www.ideaginger.it), la piattaforma di crowdfunding di Ginger dedicata all’Emilia Romagna con il tasso di successo più alto in Italia, e i più interessanti saranno sostenuti dalla Banca attraverso un piano condiviso di comunicazione e, per quelle più significative, un supporto economico.

“Finora con Coltiviamo buone idee! la Banca ha già sostenuto 8 progetti di crowdfunding, che hanno raccolto complessivamente oltre 30.000 euro grazie al supporto di 500 sostenitori” ha proseguito Petrini, che ha poi concluso “Ora siamo alla ricerca di nuovi progetti importanti per il territorio per aiutarli a crescere con il crowdfunding, così che possano produrre ricadute positive su tutta la comunità”.
L'incontro a Gatteo sarà anche un’ottima occasione per sentire dalla loro viva voce, le testimonianze di alcune delle Associazioni che hanno partecipato alla prima edizione del progetto, lanciato a Maggio 2018.

“Una campagna di crowdfunding è un’occasione per raccogliere fondi, ma anche per sensibilizzare la comunità, comunicare e trovare nuove persone con cui condividere un obiettivo comune. Tutti i progetti pubblicati su Ideaginger.it con il supporto del Credito Cooperativo Romagnolo hanno avuto successo, dimostrando come il crowdfunding possa essere uno straordinario punto di incontro tra una banca territoriale e i tanti enti non profit che animano quel territorio” ha dichiarato Agnese Agrizzi, presidente di Ginger.

“Con una campagna di crowdfunding è possibile trasformare in realtà progetti culturali, sportivi, sociali e civici importanti per la nostra comunità, invitiamo tutte le realtà impegnate in questi ambiti a partecipare alla presentazione di Coltiviamo buone idee! per scoprire come il Credito Cooperativo Romagnolo le aiuterà a farlo” ha concluso il Direttore Generale Petrini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Boom di nuovi casi, il virus raggiunge il picco nel Cesenate. Morta una donna

  • Prima vittima del Covid nel comune, il sindaco: "Profonda tristezza e sconforto"

  • Non si fermano i lutti, si piange un'altra vittima del virus. Positivi in lieve calo

  • Covid, il bollettino: 92 nuovi positivi nel Cesenate nelle ultime 24 ore. Un altro morto nell'area del Rubicone

  • Bonaccini: "La regione resta 'arancione' ma negozi riaperti già da domenica"

  • Bonaccini: "Emilia Romagna arancione? Curioso. Per Natale valutiamo aperture"

Torna su
CesenaToday è in caricamento